USA-Stati Uniti. ESTA: tutto quello che c’è da sapere.

Alessandro Ambrosi
Print Friendly, PDF & Email

In seguito agli attacchi terroristici dell’11 settembre il Governo statunitense ha deciso di rinforzare il sistema di sicurezza interna attraverso un controllo preventivo a cui tutti i viaggiatori devono sottoporsi prima di imbarcarsi su una nave o un aereo diretti negli USA.

Nel 2009 è così diventata obbligatoria l’ESTA, Electronic System for Travel Authorization, come disposto nell’Implementing Recommendations of the 9/11 Commission Act of 2007.

 

Che cos’è l’ESTA?

L’ESTA è un’autorizzazione elettronica al viaggio, e va richiesta prima di imbarcarsi per gli Stati Uniti. L’ESTA fa parte del Visa Waiver Program, il programma di viaggio senza visto, grazie al quale è possibile entrare negli USA senza dover richiedere un visto.

Per poter usufruire del Visa Waiver Program è necessario essere in possesso della cittadinanza di uno dei 38 paesi che aderiscono al programma, tra cui vi è anche l’Italia.

Cosa serve per richiedere l’ESTA?

Per poter ottenere l’ESTA è necessario soddisfare alcune semplici richieste. Innanzitutto l’ESTA è prevista solamente per soggiorni non superiori ai 90 giorni ed è necessario che si viaggi solamente per turismo o affari. Quindi se durante il periodo di permanenza negli Stati Uniti si vuole lavorare o cercare lavoro non è possibile utilizzare l’ESTA.

Inoltre, anche se non si intende mettere piede sul territorio statunitense, ma si deve fare solamente scalo, è necessario essere in possesso dell’ESTA per potersi imbarcare.

Passaporto per l’ESTA

L’autorizzazione al viaggio è legata al passaporto con cui è richiesta, e l’unico tipo di passaporto attualmente accettato è quello elettronico. Se non si possiede un passaporto elettronico è necessario procurarsene uno prima di inoltrare le richiesta.

Il passaporto elettronico possiede un microchip al suo interno, in cui sono inserite le informazioni biometriche, la foto e le impronte digitali del titolare.

Come ottenere l’ESTA?

Per richiedere l’autorizzazione al viaggio è sufficiente entrare sul sito ufficiale del Governo statunitense e inoltrare una domanda.

È necessario compilare un semplice modulo online inserendo le informazioni richieste, alcune riguardanti il viaggio e il passaporto. È perciò consigliato di tenere il passaporto elettronico a portata di mano, e, se già si possiedono, i biglietti di viaggio.

La compilazione del modulo richiede all’incirca una trentina di minuti e non richiede particolari abilità. Se non si ha molta confidenza con i computer o se semplicemente non si è sicuri è possibile delegare a una terza parte la richiesta.

Terminata la procedura e inoltrata la domanda è necessario effettuare un pagamento di 14 dollari con una carta di credito o con PayPal ed attendere una risposta.

Possibili risposte alla richiesta

Al termine della procedura è possibile ricevere l’autorizzazione approvata in pochi minuti. Anche se nella maggior parte dei casi in pochi minuti è si ottiene risposta, in alcuni casi possono essere necessari maggiori controlli ed è garantita una risposta solamente nelle 72 ore successive al pagamento. Per questo motivo è consigliato di fare domanda almeno 3 giorni prima della partenza, in modo da evitare spiacevoli inconvenienti.

È inoltre possibile, anche se raro, che l’ESTA venga negata. In questo caso l’unica possibilità di entrare negli Stati Uniti è grazie ad un visto, procedura che però richiede maggior tempo, oltre a doversi recare presso un’ambasciata o un consolato.

ESTA per bambini

È necessario fare particolare attenzione ai minori, in quanto nonostante sia solamente una formalità, soprattutto per i bambini molto piccoli, anche per loro è richiesta l’ESTA.

Anche per minori e bambini senza biglietto aereo è richiesta l’autorizzazione al volo, e anche per loro è necessario il passaporto elettronico. Vengono infatti applicate le stesse regole per chiunque voglia entrare negli Stati Uniti, indipendentemente dall’età.

Validità dell’ESTA

Dal momento del suo rilascio l’autorizzazione ESTA ha una validità di due anni, e consente di poter fare più di un viaggio semplicemente modificando le informazioni riguardanti il singolo viaggio.
L’autorizzazione ESTA è però legata al passaporto con cui è stata richiesta, quindi se il passaporto scade prima dei due anni, anche l’ESTA perderà la sua validità.

Cosa garantisce l’ESTA?

Dal momento del suo rilascio, l’ESTA autorizza ad imbarcarsi su un aereo o su una nave diretti negli Stati Uniti. All’arrivo però sarà necessario superare il controllo degli agenti di sicurezza di confine, i quali avranno la capacità di decidere chi può entrare o meno negli Stati Uniti.
Solamente dopo aver superato quest’ultimo controllo sarà possibile accedere al territorio statunitense.

Per maggiori informazioni: www.estastatiuniti.org

Infografica: https://www.estastatiuniti.org/img/esta-infographic.jpg

Video: https://www.youtube.com

Articolo pubblicato il 3 agosto 2017
Aggiornato il 6 dicembre 2017

Potrebbe interessarti: 

I consigli per chi si mette in viaggio insieme al proprio animale domestico
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti