La super sfida italiana a suon di cioccolato

Print Friendly, PDF & Email

Il cioccolato è roba da professionisti e valorizzando il cibo degli dei si delineano il futuro del pianeta: il “World Chocolate Masters 2018 Cacao Barry” lo dimostrerà, con le selezioni italiane a tema città del futuro.

Ad ambire alla competizione internazionale sono sei finalisti italiani, in gara a Milano. Maurizio Frau, Martina Presta, Fabio Ravone, Claudio Sordoni, Nicolas Vella e Giuseppe Vitale: sono loro i migliori maître chocolatier italiani presentati in anteprima al Chocolate AcademyTM Center Milano.

Questi professionisti, che hanno già superato le preselezioni nazionali tenutesi nei mesi scorsi proprio alla Chocolate Academy Milano, si sfideranno al Sigep di Rimini il 21 e 22 gennaio 2018.

Il vincitore delle selezioni nazionali rappresenterà l’Italia al Salon du Chocolat di Parigi dove, dal 31 ottobre al 2 novembre 2018, si terranno le finalissime dei World Chocolate Masters, la competizione internazionale che ogni due anni decreta il campione mondiale di cioccolateria.

A presentare i sei sfidanti al pubblico è Davide Comaschi, non solo in veste di direttore del Chocolate AcademyTM Center Milano, ma anche di primo e unico italiano a essere salito finora sul gradino più alto dei World Chocolate Masters, nel 2013.

In contemporanea vengono anche svelati i nomi degli esperti di cioccolateria e pasticceria che comporranno la giuria: saranno loro a valutare le prove dei maître chocolatier in gara a Rimini.

Si tratta di Federico Anzellotti, Giovanni Cavalleri, Maurizio Colenghi, Fabrizio Galla e Luca Mannori. Presidente di questo straordinario panel di esperti è Enrico Cerea, executive chef di Da Vittorio a Brusaporto, Tre stelle Michelin.

I partecipanti alla settima edizione dei “Cacao Barry World Chocolate Masters” si lasceranno ispirare dalle caratteristiche principali delle città del futuro (orti verticali, città verdi e piante felici, cibo 3D, riduzione degli sprechi alimentari, packaging commestibili, cibo in movimento) e le declineranno in tre creazioni: la «Pièce Artistica: il Futropolitan», una scultura in cioccolato che interpreti il tema Futropolis; «Gusti freschi a Futropolis», una creazione di pasticceria fresca realizzata al momento; «Chocolate on the go», uno snack al cioccolato da consumare al passeggio.

 

Fonte: Ansa

Potrebbe interessare:

Rivoluzione nel mondo del cioccolato, ora si ascolta e si ‘sniffa’
La top 5 dei dolci tipici di Natale e dove trovarli in Europa
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti