Roma, la Festa della Befana sarà blindata

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Questa volta è ufficiale: il mercatino della Befana di piazza Navona è pronto per aprire, anche se in ritardo di due settimane rispetto al giorno previsto dal bando (2 dicembre).

Il sipario si alzerà questa sera alle 19, anche se un 30% di commercianti non sarà pronto. Le autorizzazioni del Comune sono arrivate soltanto domenica sera e per allestire banchi e merci serve tempo.

L’importante però è partire e gli occhi sono tutti puntati sull’applicazione del piano sicurezza. Sono 170 mila gli euro che tutti insieme i titolari degli stand si sono impegnati a investire per mettere in piedi un sistema che renda Piazza Navona blindata durante tutto il periodo delle feste.

La tecnologia entrerà in campo. Un’app conterà le persone che sono dentro la piazza, che non potranno essere più di 10.200 nello stesso momento. Numero che sarà costantemente monitorato e aggiornato sui 12 tablet in mano alla security e a Salvatore Donadio, l’ingegnere responsabile del sistema.

Sei sono invece i varchi attorno alla piazza chiusi da transenne, attorno ai quali ci saranno tre persone che decideranno chi far entrare e chi uscire a seconda dei momenti ad alta o a bassa intensità dei flussi.

Fino a ieri pomeriggio in piazza c’erano soltanto gli stand del tiro a segno, sempre presenti nelle passate edizioni della Festa della Befana. Assenti invece il banco dei presepi e quello delle palle dell’albero di Natale. In attesa di materie prime, il cioccolato e il venditore di torroni.

 

Fonte: Il Messaggero

Potrebbe interessare:

A Roma scatta il piano sicurezza per Natale
Dal 2 maggio il Pantheon sarà a pagamento
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti