A Roma scatta il piano sicurezza per Natale

Print Friendly, PDF & Email

La Questura di Roma ha presentato ieri il piano sicurezza per il Natale, in vista dei numerosi eventi in programma nella Capitale e in provincia sotto le feste. Piano che sarà in vigore fino al 7 gennaio.

Quest’anno sorvegliate speciali non saranno solo le vie dello shopping, i musei e i luoghi di culto religioso, gli aeroporti, le stazioni ferroviarie e i centri commerciali, dove la vigilanza sarà comunque massima, ma anche le periferie.

“Tenuto conto dello stato di crisi conomica e disagio sociale che sta attraversando il Paese” – si legge tra le disposizioni a firma del questore Guido Marino – “si rende necessario rafforzare i dispositivi di controllo del territorio, soprattutto nelle aree periferiche della città, al fine di intercettare situazioni di degrado che potrebbero originare illegalità”. 

Tra le aree più monitorate, Ostia e San Basilio nelle quali le bande si contendono i traffici dello spazzio, delle estorsioni e il racket delle case popolari. Al setaccio anche i palazzi occupati abusivamente.

Un’attenzione particolare anche agli eventi religiosi, iniziando con l’omaggio alla Madonna e l’intervento di Papa Francesco in piazza Mignanelli, il prossimo 8 dicembre.

Il diktat è tolleranza zero in via del Corso, via dei Condotti e nel reticolo di vie tra Piazza di Spagna e Campo Marzio. Così come nei centri commerciali, da Porta di Roma a La Romanina, da Tor Vergata a Cinecittà fino Roma Est, Valmontone e Castel Romano.

 

Fonte: Adn Kronos

Potrebbe interessare:

Dove andare a Natale? Le top destinations di TgTourism
Ponte di Ognissanti: dove andare in Italia da Nord a Sud
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti