Turismo: Bell’Italia dedica un numero speciale a Roma

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Bell’Italia, noto mensile di Cairo Editore, dedica un numero speciale ai mille volti della Capitale.

Dal fascino millenario delle sue architetture alla riscoperta delle sue vestigia grazie al 3D. E ancora il richiamo dei suoi musei e delle sue chiese, con i capolavori d’arte e le mostre accanto agli itinerari “green” e alla nuova scena enogastronomica.

Oltre 70 pagine, che tra foto suggestive della città eterna, percorsi culturali, suggerimenti per il visitatore, raccontano i mille volti di Roma ai turisti, con inediti “spaccati” per orientare alla scoperta degli angoli più nascosti.

Come quelli della “Roma sotterranea”, a cui la rivista dedica un reportage: dal Carcere Mamertino, con le sue memorie paleocristiane, al Mitreo del Circo Massimo e i suoi miti pagani.

Accanto alle “passeggiate archeologiche”, si parla anche di nuove tecnologie applicate all’esperienza del viaggio: luoghi, musei e visite possono essere “fruiti” in modo nuovo grazie all’utilizzo della realtà aumentata e delle ricostruzioni in 3D. Il grande successo del Viaggio nei Fori e della mostra L’Ara com’era all’Ara Pacis ne sono un esempio.

“Oggi presentiamo una vera ‘guida” per innamorati di Roma. Mille motivi per visitarla e soprattutto per tornare più volte nel 2018. Roma è eterna, ma non è mai la stessa. Stiamo per chiudere il 2017 che è stato un anno con numeri molto positivi sul fronte del turismo. Le stime di EBTL (Ente Bilaterale Turismo del Lazio) per  i primi tre trimestri certificano arrivi complessivi di visitatori in aumento del +3% rispetto allo stesso periodo del 2016, a quota  10.810.158. Le presenze complessive sono invece cresciute del +2,6%, per un totale di 26.482.782. Molto bene il turismo negli hotel di lusso 5 stelle, con un +5%, sintomo dello stato di ottima salute del nostro comparto alberghiero, in linea con le proiezioni per le prossime festività”, commenta l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Adriano Meloni.

“Più dei numeri, ci interessa, tuttavia, la qualità del turismo. Raccontare Roma ai turisti in maniera mirata” – continua –  “ci aiuta a rendere concreto il nostro lavoro per il turismo sostenibile. Promuovere l’immensa offerta culturale della città e le tante novità in programma è uno stimolo per incoraggiare il fenomeno dei “repeaters” e dei soggiorni lunghi, che si trasformano in un investimento reale per il territorio. E’ un tassello di un piano che va ad aggiungersi alla recente nascita del Convention Bureau Roma e Lazio. Un impegno a favore dell’immagine di Roma e per lo sviluppo del territorio, delle imprese e dell’occupazione nel settore turistico” conclude.

 

Fonte: Ufficio Stampa Comune Roma

Potrebbe interessare:

Regione Lazio pubblica bando per i comuni colpiti dal sisma
Musei Vaticani, 40 opere in mostra in Cina
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti