Assaeroporti, continua a crescere il traffico aereo in Italia

Print Friendly, PDF & Email
Assaeroporti traffico aereo 2017

Il traffico aereo in Italia continua ad aumentare come rileva l’ultimo report di Assaeroporti. Nel 2017 il dato si è attestato a 175,4 milioni di passeggeri, 1,5 milioni di movimenti aerei e 1,1 milioni di tonnellate di merci.


Gli incrementi percentuali registrati rispetto al 2016 corrispondono al 6,4% per il traffico passeggeri, al 3,2% per il numero dei movimenti aerei e al 9,2% per i volumi di merce trasportata.

Per quanto riguarda il traffico passeggeri in particolare, sono stati 175.413.402 i viaggiatori transitati nel corso del 2017 nei 38 scali italiani monitorati da Assaeroporti, equivalenti a 10,7 mln di passeggeri in più rispetto al 2016. Trainano il risultato la forte crescita del traffico internazionale sia UE, +8,5%, sia extra UE, +7,9%, e l’incremento del segmento nazionale, +3%, rispetto al 2016.

Più nel dettaglio, i dati raccolti nel 2017 vedono attestarsi tra i primi 10 aeroporti più trafficati di Italia gli scali di: Roma Fiumicino (41 MLN), Milano Malpensa (22,2 MLN), Bergamo (12,3 MLN), Venezia (10,4 MLN), Milano Linate (9,5 MLN), Catania (9,1 MLN), Napoli (8,6 MLN), Bologna (8,2 MLN), Roma Ciampino (5,9 MLN) e Palermo (5,8 MLN).

Sempre in termini di passeggeri trasportati, spiccano i risultati del sistema aeroportuale romano (Fiumicino e Ciampino) con 46,9 milioni di quello milanese (Malpensa e Linate) con 31,7 milioni, del sistema Venezia-Treviso con 13,4 milioni, della Sicilia orientale (Catania e Comiso) con 9,6 milioni, del sistema toscano (Pisa e Firenze) con 7,9 milioni e della rete aeroportuale pugliese (Bari, Brindisi, Foggia e Taranto) con 7 milioni.

Anno record per il settore del cargo che, con un totale di 1.145.218,99 tonnellate di merci movimentate nel 2017, si attesta a quasi 102 mila tonnellate in più rispetto al 2016.

Proseguendo nell’analisi dei dati, si evidenzia infine un incremento positivo anche per i movimenti aerei che crescono del 3,2% rispetto al 2016, spinti principalmente dalle destinazioni internazionali, +3,4%, in particolare da quelle extra UE, che si attestano al 4,8 %.

Fonte: Assaeroporti

Potrebbe interessarti:

VUELING INAUGURA LA NUOVA STAGIONE INVERNALE CON PIÙ VOLI DA VARI AEROPORTI ITALIANI

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Assaeroporti

Vai alla barra degli strumenti