Deraglia un treno alle porte di Milano, quattro morti e cinque feriti gravi

Print Friendly, PDF & Email

Milano. Questa mattina alle 7 un treno delle ferrovie Trenord è deragliato tra Pioltello e Segrate.


Il convoglio partito da Cremona era diretto a Milano Porta Garibaldi. Sul luogo dell’incidente sono all’opera i Vigili del fuoco. Il bilancio provvisorio è di quattro morti, cinque feriti gravi e un centinaio i feriti lievi. Le operazioni per estrarre i feriti che erano rimasti incastrati nelle lamiere sono terminate.

I tecnici di Rete Ferroviaria Italia hanno accertato un cedimento strutturale di circa 20 centimetri di binario, circa due chilometri più indietro rispetto al luogo del deragliamento del treno regionale Trenod. Indagini successive permetteranno di stabilire se il cedimento del binario sia stato causa o effetto del deragliamento del treno.

Escluso qualsiasi malfunzionamento degli scambi della stazione di Pioltello. Al contrario, è risultato che i sistemi di sicurezza della rete hanno funzionato: i sensori posizionati sugli scambi hanno rilevato il passaggio anomalo di alcune vetture del treno ed hanno disposto a “via impedita” tutti i sistemi di segnalamento, bloccando di fatto la circolazione nell’area.

Tre le vetture del treno regionale 10452 Cremona – Treviglio – Milano Porta Garibaldi uscite dai binari. Il treno, secondo una prima ricostruzione di Rete Ferroviaria Italiana, che gestisce l’infrastruttura, ha percorso con alcune ruote fuori dalle rotaie circa due chilometri prima che una delle tre vetture impattasse un palo della trazione elettrica e si accartocciasse. A quel punto il treno si è scomposto.

La Procura di Milano ha aperto un’inchiesta con l’ipotesi di reato di disastro ferroviario colposo sull’incidente.

Fonte: ANSA

Potrebbe interessarti:

Secondary Ticketing: Codacons contro decisione tribunale di Roma
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti