L’auto della strage di Capaci esposta in una teca alla Galleria Sordi

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Esposti in una teca, all’interno della Galleria Alberto Sordi, i resti della Croma blindata su cui viaggiavano gli uomini della scorta di Giovanni Falcone e Francesca Morvillo,  morti nella strage di Capaci del 23 maggio 1992.


Portando per la prima volta la teca, da Palermo a Roma, la Regione Lazio vuole raccontare  la storia di chi viaggiava su quell’auto, i ragazzi della “Quarto Savona 15” (nome in codice della scorta): Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Dicillo.

Questa della teca è la storia di un viaggio che non finisce sotto il tritolo del 23/05 ma che continua ancora  e che permette a quell’auto di percorrere ulteriori chilometri coniugando memoria e impegno contro tutte le mafie.

La tappa di Roma fa parte di un viaggio che percorre le città dell’Italia per non dimenticare le vittime delle mafie.

In questa settimana di esposizione della Teca, dal 24 al 31 gennaio, grazie alla collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale saranno tantissime le scuole che si recheranno alla Galleria Alberto Sordi per rendere omaggio agli agenti della scorta di Falcone.

 

Fonte: Ufficio Stampa Comune Roma

Potrebbe interessare:

“Memoria genera Futuro”: oltre 100 eventi in occasione del Giorno della Memoria
Roma Whisky Festival, al via a marzo la VII edizione
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti