Viaggio a Loch Ness alla ricerca di Nessie

Print Friendly, PDF & Email

 

Per una luna di miele alternativa o un viaggio all’insegna del mistero il lago di Loch Ness potrebbe essere un’ottima idea. Circondato da montagne e pittoreschi boschi, questo specchio d’acqua è il maggiore in termini di volume d’acqua.

Questo lago non è famoso per la sua suggestiva bellezza naturale; ma per  un’antica leggenda secondo la quale qui vivrebbe un celebre mostro marino: Nessie. 

(Photo by Keystone/Getty Images)

Le leggende che parlano di un grande mostro che vive nelle acque del lago circolano sin da quando gli fu scattata la prima fotografia nel 1933 anche se il primo avvistamento avvenne nel 565 quando il monaco irlandese Adamnano di Iona descrisse nella sua Vita Sancti Columbae il funerale di un abitante delle coste del fiume Ness, emissario del Loch Ness, assalito ed ucciso da una “selvaggia bestia marina”, uscita strisciando dalle acque, che San Columba scacciò con le preghiere.

Varie sono le attività da praticare nell’attesa di scorgere Nessie mentre si fa una nuotata nelle placide acque del lago.

Il lago di Loch Ness, lungo 37 km e profondo 215 metri, è solcato da vari traghetti turistici che partono da Fort Augustus e Inverness. Molte di queste imbarcazioni hanno sonar e telecamere subacquee per immortalare Nessie.

Se si ama camminare c’è la Great Glen Way che si estende per 127 km da Inverness a Fort William attraversando alcuni tra i paesaggi più incantevoli del Paese. Il South Loch Ness Trail, con i suoi 45 km, si snoda sulla sponda sud, la meno esplorata, da scoprire a piedi o in bici, godendovi panorami sconfinati del lago.

Great Glen Way

Per conoscere tutto sul famoso mostro di Loch Ness ci si può recare al Loch Ness Centre and Exhibition. In questo centro sono raccolti tutti documenti, oltre 1000, in formato audio e video, relativi agli avvistamenti del mostro.

C‘è poi l’Urquhart Castle. La posizione del castello, su un promontorio affacciato sul Loch Ness, ne fa un popolare punto di osservazione per chi cerca di scorgere tracce di Nessie. La struttura venne distrutta e ricostruita più volte nel corso dei secoli e la maggior parte dei resti risale al ‘500. 

Si può arrivare a Loch Ness con il treno da Edimburgo o Glasgow Queen Street fino a Inverness con tempi di percorrenza di circa 3 ore e mezza. Da Inverness, si possono raggiungere facilmente altre parti di Loch Ness tramite gli autobus locali oppure atterrando  all’aeroporto di Inverness, che si trova a circa 11 km dal centro della città.

Potrebbe interessarti:

Luoghi misteriosi d’Italia: i Monti Sibillini
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti