Milano, prorogata la mostra “Incantesimi” sui costumi del teatro Alla Scala

Print Friendly, PDF & Email

Milano. 70mila i visitatori che hanno visitato la mostra “Incantesimi. I costumi del Teatro alla Scala dagli anni Trenta a oggi”. Motivo per cui si è deciso di prorogare l’esposizione di una settimana, fino a domenica 4 febbraio. 


Durante questa settimana la mostra sarà visitabile, come sempre a ingresso gratuito, tutti i giorni dalle 9.30 alla mezzanotte (ultimo ingresso ore 23), tranne lunedì 29 gennaio, in cui sarà aperta dalle 13.30 in poi.

Si ricorda che, previa prenotazione, sarà possibile visitare gratuitamente la mostra con una guida, percorrendo i saloni di Palazzo Reale dove si possono osservare i ventiquattro splendidi costumi provenienti dai magazzini del Teatro alla Scala, sullo sfondo di una suggestiva ambientazione scenografica con proiezioni e musiche. 

Si materializzano così gli interpreti che hanno fatto grande la storia del teatro come Maria Callas, Renata Tebaldi, Boris Christoff, Carla Fracci, Rudolf Nureyev.

Firmano i costumi artisti che hanno segnato l’evoluzione di uno stile che dagli anni Trenta arriva ai nostri giorni: Caramba, Franco Zeffirelli, Anna Anni, i premi Oscar Piero Tosi, Gabriella Pescucci e Franca Squarciapino, Pier Luigi Pizzi, Gianni Versace e Karl Lagerfeld tra gli altri.

La mostra, promossa e prodotta dal Comune di Milano e dall’Associazione Amici della Scala con la collaborazione del Teatro alla Scala,  celebra i quarant’anni di attività dell’Associazione Amici della Scala, che ha curato il restauro dei costumi proseguendo nel proprio impegno di valorizzazione del patrimonio storico scaligero.

 

Fonte: Ufficio Stampa Comune Milano

Potrebbe interessare:

“Dentro Caravaggio”, a Milano una mostra sul pittore dissidente inventore dello scatto istantaneo
Deraglia un treno alle porte di Milano, quattro morti e cinque feriti gravi
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti