Un weekend da sogno a Lisbona

Print Friendly, PDF & Email

E’ la capitale europea più posta a Occidente oltre che essere l’unica ad affacciarsi nell’oceano Atlantico, nota per la famosa ‘saudade’ e per i suoi vicoli attraversati dal tipico tram giallo.

Città dinamica e vivace, che si è recentemente aggiudicata il premio come miglior città al mondo per un city break ai World Travel Awards 2017, gli attesissimi “Oscar del Turismo”. 

Ecco 5 luoghi assolutamente da non perdere:

Alfama, il quartiere più antico

Situato sul pendio compreso tra il Castelo de Sao Jorge e il fiume Tago, tante sono le facciate dall’intonaco corroso, gli azulejos stinti e i vicoli stretti dove risuonano le voci come se fosse una qasbah.

Un brulichio di viuzze e vicoli tortuosi portano fino ai miradouros, le famose terrazze panoramiche che si affacciano sul Tago e sulla miriade di case arroccate l’una sull’altra, col sottofondo della struggente e melanconica musica tradizionale portoghese, vera espressione dell’anima di Lisbona.

Castelo de Sao Jorge

Si tratta di uno degli edifici più antichi della città e uno dei siti più significativi e visitati dai turisti.

La sua posizione, sul colle più alto di Lisbona, regala una vista mozzafiato su tutta la città e sull’estuario del fiume Tago; imperdibile il giro delle mura per un panorama a 360 gradi.

Da sempre usato come roccaforte della città, i primi insediamenti fortificati risalgono addirittura al VI secolo a.C.  Successivamente è divenuto la sede del Palazzo Reale, fino a quando questo non è stato spostato nell’attuale Piazza del Commercio.

Praca do Comercio

La piazza più grande di Lisbona è situata sull’estuario del fiume Tago: qui all’inizio del Cinquecento fu costruito il Palazzo Reale Ribeira, residenza del Re per circa duecento anni, prima di essere distrutto dal terribile terremoto del 1755.

Dopo il terremoto, alla Piazza ricostruita fu cambiato nome in Praca do Comercio, a indicare la sua nuova funzione commerciale, dato che divenne il luogo in cui i mercanti commerciavano i prodotti esteri e dove i finanziatori commissionavano ai navigatori le spedizioni verso mondi sconosciuti.

Baixa, il quartiere “basso”

La Baixa è il quartiere di Lisbona compreso tra il fiume Tago e Rossio, proprio al centro delle colline su cui giacciono i quartieri Alfama e Bairro Alto.

E’ il centro della vita diurna della capitale, con i suoi negozi alla moda, i ristoranti, le pasticcerie tradizionali e gli innumerevoli bar dove poter gustare un bicchierino di qualche tipico liquore locale.

Tra le migliori attrazioni, l’Elevador de Santa Justa, ascensore-monumento in stile neogotico e decorato in ferro che conduce in cima a una torre da dove si apre una vista a 360 gradi sopra Lisbona e le colline circostanti.

Cattedrale di Lisbona

La Cattedrale di Lisbona, chiamata dai portoghesi semplicemente Sé de Lisboa, è una chiesa in stile romanico ed è la sede dell’Arcidiocesi della capitale, con il rosone al centro e le due torri campanarie gemelle.

 

Potrebbe interessare:

 Bilbao, perla dei Paesi Baschi
 Santiago de Compostela, cosmopolita e millenaria
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti