Weddding in Guatemala, il paese dell’eterna primavera

Print Friendly, PDF & Email

Un viaggio di nozze in Guatemala è un viaggio surreale e magico, in un Paese dalla straordinaria ricchezza naturale, cuore del mondo Maya.


Un mundu perdido che saprà di certo conquistarvi a suon di piramidi, memorie coloniali e immensi alberi della foresta pluviale.

Ecco i 5 luoghi più indimenticabili del Guatemala!

Città del Guatemala

È una delle capitali più moderne e cosmopolite del Centro America, dove nuovo e coloniale si fondono conservando ancora oggi la propria memoria storica.

Una città in continuo cambiamento, in cui il passare del tempo si nota nella zona storica e artistica, occupata da edifici emblematici, chiese, musei, monumenti e gallerie d’arte.

Esiste un considerevole patrimonio architettonico, come la Cappella del Carmen – la Chiesa più antica della città che risale al 1620 – la Cattedrale Metropolitana, il Portal del Comercio, la Chiesa delle Merced e di Santo Domingo.

La Antigua

Poco lontana dalla capitale si trova La Antigua, un tempo sede del Regno del Guatemala, precisamente dal 1541 e il 1776, quando gran parte della città venne distrutta dai terremoti di Santa Marta.

Forse è per questo che La Antigua sembra essersi fermata nel tempo, come dimostrano i vari edifici che, nonostante i secoli, conservano e mantengono la propria memoria storica e le singole caratteristiche.

Il Pacifico: luogo magico e diverso

Luogo da visitare per scoprire le spiagge vulcaniche, riserve naturali abitate da tartarughe marine, iguane e coccodrilli, e per godere di un ambiente costiero tranquillo e rilassante in cui le magnifiche spiagge, che si estendono per oltre 300 chilometri, consentono di fare surf e altri sport acquatici.

In particolare noi vi consigliamo una sosta a Monterrico.

Riserva naturale che si trova nel dipartimento di Santa Rosa e che costituisce il rifugio per le tartarughe marine liuto e verdi.

Inoltre, questa spiaggia di sabbia nera permette di godere di un bellissimo panorama e di degustare la deliziosa gastronomia locale nei vari villaggi di pescatori adiacenti.

Dalla fine di dicembre fino ad aprile, è possibile anche avvistare le balene che giungono in questa zona del Pacifico per alimentarsi e riprodursi.

Altopiano del Guatemala: Chimaltengo

Chimaltengo potrebbe essere tradotto come “Luogo degli Scudi” e, se visitato in estate, c’è la possibilità di partecipare alle feste patronali che si svolgono tra il 20 luglio e il 30 luglio.

Tappa imperdibile di questa regione è il lago di Atitlàn che a detta dello scrittore britannico Aldous Huxley è il più bello del mondo.

Il lago si trova a 1.600 mslm, ha una dimensione di 18 km e una profondità che varia dai punti ma che non supera mai i 350km.

Ci sono due teorie sull’origine del lago: una racconta che si tratti di un vecchio cratere spento e un’altra che proviene dall’unione delle acque di tre fiumi che nascono dai vulcani.

Avventura nel mondo Maya: il Parco El Mirador

Il cuore del Mondo Maya si trova nel nord del Guatemala ed è una regione composta da 14 municipi dove si parlano diverse lingue: il itzà, il lacandòn, il mopàn, il q’eqchi’ e l’ixil.

Il Parco Nazionale El Mirador, uno dei polmoni del pianeta, è situato in un ambiente naturale costituito da una catena carsica, lungo i suoi 3000 km quadrati si trovano vari monumenti maya millenari.

Si tratta di un contesto biologico straordinario per la foresta subtropicale popolata da animali e piante in via d’estinzione.

Al suo interno si trova immersa una vera e propria città maya ubicata al nord est di Peten, dove scoprire numerosi complessi architettonici. Tra questi, “La Gran Piramide de La Danta”, che prende il nome dalla più grande specie animale che abitava la selva.

 

Potrebbe interessare:

Guatemala: un viaggio nel cuore del mondo Maya
Viaggio a Loch Ness alla ricerca di Nessie
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti