Self check-in h24 negli alberghi, accordo tra Booking.com e Keesy

Print Friendly, PDF & Email
Self check-in h24 negli alberghi, accordo tra Booking.com e Keesy

È stato siglato l’accordo tra Booking.com e Keesy, startup del turismo extra-alberghiero, per permettere ai clienti di effettuare le operazioni di check-in e check-out h24 negli alberghi.


Keesy è il primo servizio di check-in e check-out completamente automatizzato. Già attivo a Firenze, ha preso il via anche a Roma e Milano. L’accordo è valido per tutte le strutture ricettive presenti sul circuito Booking.com Italia che aderiscono all’iniziativa.

In caso di arrivo di un cliente in un orario in cui l’Host non può accoglierlo, basta recarsi in un Keesy Point e attraverso un sistema di riconoscimento automatizzato è possibile ritirare le chiavi della struttura, custodite in appositi box di sicurezza, inviare i dati in questura, pagare il soggiorno e la city tax. La stessa operazione può essere effettuata in uscita per la riconsegna delle chiavi e delle procedure di check-out, il tutto gestibile anche a distanza attraverso smartphone, tablet o pc.

Per gli ospiti non è previsto alcun costo supplementare. Il servizio è disponibile in forma di abbonamento, con numero illimitato di check-in/ check-out, o in forma di Keesy Check, singola operazione di check-in/ check-out.

Si tratta di un’operazione pensata soprattutto per i nostri partner che hanno difficoltà a garantire nell’intero arco della giornata la presenza in loco per le consuete operazioni di registrazione ospiti, come i proprietari di appartamenti o piccole strutture ricettive. È un’iniziativa che rientra nella nostra continua ricerca di soluzioni per favorire il lavoro dei partner e migliorare così il servizio anche per i clienticommenta Andrea D’Amico, Senior Regional Director di Booking.com Italia.

Per noi di Keesy la partnership con Booking.com è un modo per rendere il nostro servizio accessibile a più strutture extra-alberghiere. Il nostro scopo è quello di facilitare la vita degli Host e dei Guest, renderli liberi da vincoli di orari al momento del check-in e dargli la possibilità di incontrarsi in un momento migliore: vogliamo creare una nuova idea di accoglienza. Con Keesy non ci sono barriere linguistiche, l’Host è libero dalla gestione di tutta la parte burocratica e dalla consegna delle chiavi. Un soggiorno più leggero, in piena regola.” afferma Patrizio Donnini, Founder e Ceo di Keesy.

Fonte: Booking.com
Keesy

Potrebbe interessarti:

Ricerca Booking.com: in costante aumento le donne che viaggiano sole per lavoro

RICERCA BOOKING.COM: IN COSTANTE AUMENTO LE DONNE CHE VIAGGIANO SOLE PER LAVORO

Guest Review Awards

GUEST REVIEW AWARD 2017, BOOKING PREMIA LE MIGLIORI STRUTTURE RICETTIVE

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

La strada ufficiale del foliage

Nato il primo percorso ufficiale per ammirare il collage.  Tra la Wye Valley, al confine tra Inghilterra e Galles, e la foresta di Dean, nella contea ...
Vai alla barra degli strumenti