Entro il 2018, il nuovo Museo di Cinecittà

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Cinecittà si prepara a un ritorno in grande stile, pronto a ospitare mostre, una biblio-videoteca e laboratori.


Fellini 100, un nuovo Museo e ancora mostre, festival, eventi. E 12 milioni per il Museo Fellini a Rimini. Non solo mercato, set e produzioni.

Il ritorno al pubblico di Cinecitta’ e l’acquisizione da parte dell’Istituto Luce ha fatto nascere tra i viali degli Studios anche una vera impresa culturale.

”Gia’ da tempo si e’ creato un circolo virtuoso di attività” insieme a un centinaio di giornalisti, in visita sui set storici come la Assisi del San Francesco o la colossale Roma della HBO.

Proprio come i tanti turisti e appassionati che nei prossimi mesi varcheranno i cancelli alla scoperta della magia del cinema.

”Da ragazzo anche io ho fatto la comparsa in due film: “Amore amaro” di Florestano Vancini e “La ragazza fuoristrada” di Luigi Scattini. Prendevo 10 mila lire di paga”, ricorda sorridendo il ministro, a pochi metri dallo storico Teatro 5, per tutti il Teatro di Federico Fellini.

Ed e’ proprio al maestro della Dolce Vita che sara’ dedicato Fellini 100, ”forse il piu’ importante e internazionale anniversario del cinema italiano’‘, per i 100 anni della sua nascita, il 20 gennaio 2020.

Per l’occasione Istituto Luce, Centro sperimentale di cinematografia – Cineteca Nazionale e Cineteca di Bologna sono gia’ a lavoro per restauro e ristampa, in pellicola e digitale, dell’opera omnia del Maestro.

Una retrospettiva che viaggera’ nel mondo (gia’ prevista all’inaugurazione del Museo dell’Academy realizzato da Renzo Piano a Los Angeles), ma i festeggiamenti inizieranno gia’ a gennaio 2019, con un calendario di lezioni d’autore, da Roberto Benigni a Nicola Piovani, che diventeranno pubblicazione.

“L’inaugurazione del restauro del Cinema Fulgor a Rimini e’ stata l’occasione per annunciare che il finanziamento dello Stato per la creazione del museo Fellini nella sua citta’ ammonta a circa 12 milioni di euro. Si tratta di risorse che consentiranno in un tempo breve di avere un grande luogo italiano per ricordare per sempre Federico Fellini”, ha spiegato Franceschini.

Intanto, ”entro fine anno”, assicura Cicutto, aprira’ il MIAC, il nuovo Museo Italiano dell’Audiovisivo e del Cinema di Cinecitta’. In tutto di 4 mila metri quadrati negli ex Laboratori di sviluppo e stampa, con un’esposizione permanente, spettacolare e immersiva, sull’immaginario degli italiani nel XX e XXI secolo tra filmati, fotografie, video installazioni, audio, oggetti di scena, testi, macchinari.

Il Museo ospitera’ anche mostre temporanee, una biblio-videoteca, laboratori didattici, attivita’ in formato Erasmus con scambi e residenze internazionali sui mestieri del cinema e un Laboratorio di conservazione e restauro.

E ancora, aprira’ a marzo nello Spazio dei Dioscuri al Quirinale, la grande mostra-omaggio a Monica Vitti, mentre Cinecitta’ si mostra, che gia’ conta migliaia di visitatori ogni anno, avra’ un restyling curato dai premi Oscar Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo.

Non solo cinema pero’. Dal 4 al 6 maggio debutta Romevideogamelab, Primo Festival dell’industria Videoludica, ad affiancare Game Hub, incubatore di ricerca e sviluppo (affidato a un privato) con 1000 metri quadrati per scuola di formazione, sportello orientamento per le imprese e spazio coworking.

Intanto, ha ricordato Cicutto, al Teatro 1 di Cinecitta’ fino al 7 maggio e’ in corso la mostra ”Cinecitta’. Fatti e personaggi tra il cinema e la cronaca”, realizzata con le foto dell’ANSA e dell’Istituto Luce per festeggiare gli 80 anni della citta’ del cinema che guarda al futuro.

 

Fonte: Ansa

Potrebbe interessare:

Cinema, 12 milioni di euro per il Museo Fellini a Rimini
Roma, il 4 febbraio musei gratis
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti