Gamberi, i crostacei più amati in cucina

Print Friendly, PDF & Email

Mangiare i gamberi non solo rende felice il nostro palato, ma fa anche bene alla salute. 


Ritenuti, ingiustamente e a lungo, responsabili di alzare il colesterolo cattivo, questi crostacei sono in realtà ricchi di preziosi sali minerali, hanno la vitamina B12, buone proteine e sono poco calorici.

Tipi e proprietà

Esistono diversi tipi di gamberi. Fattore che contribuisce a farne uno dei crostacei più utilizzati nella cucina di tutto il mondo.

Il termine gambero allude a una ricca varietà di crostacei comprendente esemplari diversi, sia di acqua dolce sia di acqua marina.

In base alle loro dimensioni, li distinguiamo in tre grandi categorie:

  • Gamberetti (gamberi di dimensioni piccole),
  • Gamberi di media grandezza: gambero rosso (il più diffuso nel Mediterraneo) e le mazzancolle, dal sapore delicato e gradevole.
  • Gamberoni (di elevate dimensioni): gambero tigre, quello argentino e quello di acqua dolce.

Il punto sul colesterolo

Una porzione di gamberi contiene 189 milligrammi di colesterolo, che corrisponde al 60% della razione giornaliera raccomandata.

Proprio questo dato spingeva i dottori a credere che fossero negativi per la salute del cuore.

In realtà è stato poi dimostrato che i gamberi aumentano si i livelli di HDL, ma del colesterolo considerato buono. Quello cioè che fa bene al sistema cardiocircolatorio, a differenza dell’LDL, che è il colesterolo cattivo.

La loro polpa è molo simile a quella del pesce magro: composta per 80% di acqua, mentre il restante 20 % è costituito da proteine, sali minerali e 1 o il 2% di grasso polinsaturo, l’ Omega 3.

Si tratta di un alimento adatto anche a chi adotta un regine alimentare piuttosto restrittivo. I Crostacei infatti hanno solo 90-100 kCal per 100 gr e apportano all’organismo per lo più proteine.

Altra proprietà che va loro riconosciuta è quella anti-ossidante, poiché sono ricchi di vitamine del gruppo A, B ed E.

Prima di mangiarli, non dimenticare mai di:

  • preferire sempre crostacei freschi
  • fare attenzione al prodotto decongelato, che spesso viene venduto come fresco. Per capire che si tratta di crostacei freschi controllare che siano ben lucenti e che le carni siano trasparenti
  • verificare l’assenza totale dell’odore di ammoniaca.

Due ricette gustose:

Insalata allo yogurt con salmone e gamberetti

Ingredienti:

  • Yogurt bianco naturalecompatto 150 g
  • Salmone affumicato 100 g
  • Gamberetti 100 g
  • Succo di limone 1
  • Pepe nero 1 g
  • Olio extravergine d’oliva40 g
  • Erba cipollina 2 g
  • Radicchio 100 g
  • Sale fino 2 g
  • Lattuga iceberg 100 g

Procedimento:

  • Lavate tutte le verdure e asciugatele con un panno. Dopodiché tagliatele a listarelle sottili e mettetele in una ciotolina.
  • Passate poi alla preparazione del salmone, tagliandolo a fettine sottili.
  • Ultimate con la pulizia dei gamberetti: eliminate la testa e il carapace,  quindi estraetene l’intestino delicatamente aiutandovi con uno stuzzicadenti.
  • Prendete un tegame, riempitelo d’acqua e portatelo a ebollizione. Lessatevi i gamberetti per 1 minuto, quindi con una schiumarola estraeteli dal tegame e riponete in una ciotolina per far raffreddare.
  • Dedicatevi poi alla preparazione della salsa allo yogurt. In una ciotolina versatevi lo yogurt fresco e unite l’olio. Aggiustate di sale e pepe e versate anche il succo di limone.
  • Unite alla salsa allo yogurt anche l’erba cipollina e con le fruste a mano amalgamate bene gli ingredienti, fino a ottenere una salsa omogenea.
  • Avete ora tutti gli ingredienti per preparare l’insalata. Prendete una ciotola capiente o un’insalatiera. Ponete l’insalata l’iceberg, poi versatevi la salsa allo yogurt e, con l’aiuto di un cucchiaio, mescolate bene gli ingredienti per fare sì che la salsa sia amalgami con pesci e verdure.
  •  L’insalata allo yogurt con salmone e gamberetti è pronta per essere servita!

Mazzancolle al brandy con pomodorini

Ingredienti:

  • 350 gr di mazzancolle
  • 12-15 pomodorini
  • mezzo bicchiere di brandy
  • uno spicchio d’aglio
  • prezzemolo tritato
  • sale, pepe
  • olio evo

Procedimento:

  • innanzitutto pulire le mazzancolle: eliminare i gusci ed il budellino e sciacquare sotto acqua corrente; tamponarle con panno carta; lasciarne qualcuna col guscio per la decorazione;
  • lavare, asciugare e tagliare a cubetti i pomodorini;
  • in un tegame con 2-3 cucchiai di olio evo, far brevemente soffriggere uno spicchio d’aglio;
  • quindi buttarci le mazzancolle e far cuocere per 2-3 minuti per lato;
  • versare il brandy da far sfumare;
  • quindi unire i cubetti di pomodorini; aggiustare di sale e pepe e continuare la cottura a fiamma dolce per 10-15 minuti circa;
  • verso fine cottura, spolverizzare le mazzancolle con del prezzemolo tritato;
  • spegnere la fiamma, far brevemente intiepidire e servire spolverizzando il piatto con del pepe.

 

Potrebbe interessare:

Tutti i benefici del riso
Tutti pazzi per il carciofo!

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti