Maldive, Stato di Emergenza: manette a ex presidente e 2 giudici Corte suprema

Print Friendly, PDF & Email

Stato d’emergenza nelle Maldive, in piena crisi politica: due giudici della Corte suprema sono stati arrestati nelle prime ore di oggi, dopo che il governo ha dichiarato lo stato d’emergenza nel paese oceanico. 


Poco prima era stato arrestato anche il leader d’opposizione ed ex presidente Maumoon Abdul Gayoom, accusato di corruzione e tentato colpo di Stato. I due giudici arrestati sono Abdulla Saeed e Ali Hamid; le accuse contro di loro nono sono state specificate.

La settimana scorsa la Corte suprema aveva ordinato la scarcerazione di alcuni politici – tra i quali l’ex presidente Mohammed Nasheed, in esilio dal 2016 in Gran Bretagna – perché i loro processi “erano stati influenzati dal governo”.

La decisione aveva provocato proteste e scontri nella capitale Malè dopo che centinaia di oppositori erano scesi in strada a festeggiare. Un poliziotto era rimasto ferito dal lancio di sassi da parte dei manifestanti, gli agenti avevano risposto disperdendo la folla con spray al peperoncino e manganelli.

L’Onu e la comunità internazionale ha rivolto un appello al governo maldiviano a rispettare la sentenza della Corte.

Gli Stati Uniti sono preoccupati dalle informazioni sulla dichiarazione dello stato di emergenza alle Maldive. Lo afferma il Dipartimento di Stato americano, sottolineando che lo stato di emergenza concede ampi poteri alle forze di sicurezza, impone restrizioni ai viaggi e sospende parte della Costituzione del Paese. 

Al contempo gli Stati Uniti plaudono alla decisione della Corte Suprema delle Maldive di rilasciare i prigionieri politici e reintegrare i membri eletti del Parlamento. Per il Dipartimento di Stato americano è un ”imperativo” l’attuazione della sentenza della Corte.

Un messaggio rivolto al ”presidente delle Maldive, al governo e ai servizi di sicurezza. Gli Stati Uniti sono inoltre a favore della libertà di espressione per tutti gli abitanti delle Maldive e chiedono al governo il rispetto di questa libertà fondamentale” si legge ancora nella nota del Dipartimento di Stato.

Fonte: ANSA

Potrebbe interessarti:

Falsi Modigliani, possibile ottenere il rimborso

   

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti