Aria di primavera: tre ricette giallo-mimosa

Print Friendly, PDF & Email

Marzo è ormai alla porte e con l’arrivo di questo mese, si comincia a sentire aria di primavera, i primi fiori sbocciano e tra questi i profumatissimi e gialli fiori della Acacia dealbata, meglio conosciuta come mimosa.

Il colore giallo delle mimose, ma anche delle giornate marzoline quando il sole comincia a farsi più caldo mettendo tutti di buon umore, è al centro di questi tre piatti gustosissimi. 

In cucina ci si può sbizzarrire con questo colore, dagli ingredienti gialli come patate, uova, zucchine gialle, peperoni, mais e così via, alle spezie, come lo zafferano, la curcuma e il curry, utilizzabili per rendere gialle le vostre portate.

Simbolo di gioia, entusiasmo ed energia, il giallo porterà un’enorme vitalità sulle vostre tavole, rallegrando voi e i vostri ospiti. 

Risotto giallo alla milanese

Ingredienti  (dosi per 6 persone)

  • 450 gr riso vialone nano
  • 50 gr midollo di bue
  • 1 cipolla
  • 20 pistilli di zafferano
  • 1,5 l brodo di carne
  • 100 gr burro
  • 100 gr grana grattugiato

Mettete in ammollo 20 pistilli di zafferano (oppure 2 bustine di zafferano in polvere) in una tazza con 3 cucchiai di brodo di carne bollente; lasciatelo intiepidire.

Sciogliete 50 gr di burro e 50 g di midollo di bue a piccoli pezzi in una pentola con il fondo spesso, aggiungete poi la cipolla sbucciata e tagliata a spicchi e lasciatela appassire su fiamma dolce per 10 minuti; mescolate spesso.

Sgocciolate la cipolla ed eliminatela; versate 450 gr di riso vialone nano e fatelo tostare qualche minuto mescolandolo spesso finché diventa traslucido. Versate 2 mestoli il brodo di carne caldo, mescolate e coprite con un coperchio; lasciate che il riso assorba il brodo. Proseguite la cottura del riso per circa 15 minuti continuando a mescolare e ad aggiungere brodo man mano che viene assorbito.

Unite al risotto il brodo con lo zafferano, filtrato, mescolate e proseguite la cottura per altri 5 minuti. Togliete dal fuoco e mantecate il risotto con 100 gr di burro e 50 gr di grana grattugiato, mescolate e servite il risotto giallo alla milanese.

Soufflé al formaggio

 

Ingredienti (dosi per 4 persone)

  • 40 gr Burro 
  • Sale fino q.b
  • 1 pizzico di noce moscata 
  • 100 gr Parmigiano reggiano da grattugiare 
  • 200 gr Emmentaler grattugiato 
  • 80 gr Farina 00 
  • 250 ml Latte intero 
  • 3 Uova
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Pepe nero q.b.

Per realizzare il soufflé al formaggio iniziate dalla preparazione della besciamella: fate sciogliere il burro in una pentola a fuoco dolce,  unite la farina e, utilizzando una frusta a spirale, mescolate fino a farla incorporare perfettamente, senza fare grumi. Aggiungete il latte e, continuando a mescolare, fate addensare il tutto, infine unite un pizzico di noce moscata e aggiustate di sale e pepe.

A parte grattugiate il parmigiano e l’Emmentaler, uniteli alla besciamella ancora calda. Dividete ora gli albumi dai tuorli e aggiungete questi ultimi al composto mescolando bene per amalgamare tutti gli ingredienti.

Trasferite il composto in una bacinella e lasciatelo raffreddare. Nel frattempo montate a neve gli albumi e incorporateli delicatamente al composto, muovendo una spatola dal basso verso l’alto. Se necessario, aggiustate di sale. A questo punto preparate delle strisce di carta da forno alte circa 7-8 cm e lunghe quanto la circonferenza delle cocotte in cui andrete a mettere il soufflé. Posizionate le strisce all’esterno di ogni cocotte e fermatele con un pezzo di spago.

Spennellate ora gli stampi con dell’olio di oliva e riempiteli per 2/3 con l’impasto che avete precedentemente preparato, infornateli in forno preriscaldato a 160° per 35 minuti. Una volta cotti i soufflé, spegnete il forno e lasciateli riposare per 2-3 minuti. Trascorso questo tempo estraete i soufflé al formaggio e serviteli subito.

Torta Mimosa

Ingredienti (dosi per dieci persone)

Per il Pan di Spagna

  • 6 uova
  • 225 gr di zucchero
  • 225 gr di farina 00
  • 1 pizzico di sale       

Per la crema

  • 4 tuorli
  • 40 gr di farina
  • 125 gr di zucchero
  • 400 ml di latte
  • 250 ml di panna per dolci
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • acqua, zucchero e liquore a piacere

Versate nella ciotola del mixer – o in una a parte – le uova insieme allo zucchero. Montateli con l’elettrodomestico – o con le fruste elettriche – per almeno 15 minuti, fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso di colore chiaro. Prelevate l’impasto ottenuto e trasferitelo in una ciotola capiente. Unite la farina incorporandola delicatamente con un cucchiaio, per non fare smontare il composto.

Ottenuto un impasto omogeneo, privo di grumi e particolarmente soffice, trasferitelo in due teglie precedentemente imburrate ed infarinate e fate cuocere in forno preriscaldato a 180-190 C° per circa 30 minuti. Sfornate i due pan di Spagna e fateli raffreddare.

Passate adesso alla preparazione della crema: versate il latte in un pentolino e portate quasi a bollore.In un altro tegame versate lo zucchero e i tuorli e mescolate, aggiungendo la farina ed i semini della bacca di vaniglia. Unite i due composti nello stesso contenitore e stemperate bene con una frusta. 

Fate addensare accendendo la fiamma e continuando a mescolare e spegnetela non appena vedrete sbuffare la crema, quindi trasferitela in una ciotola adatta.

Ricoprite la crema con della pellicola trasparente e riponete in frigorifero. Passate alla preparazione dello sciroppo. In un pentolino versate lo zucchero, l’acqua ed il liquore (preferibilmente Cointreau): fate scaldare bene facendo bollire per almeno 5 minuti, quindi spegnete e fate raffreddare.

Montate la panna nel mixer o con uno sbattitore ed aggiungete lo zucchero a velo, mescolate e riponete il tutto in frigorifero.Tirate fuori la crema dal frigo verificando che si sia raffreddata a dovere, versatela in una ciotola e lavoratela unendo la panna montata.

Dividete in due uno dei pan di Spagna e, da uno, formate tre dischi mentre, dall’altro, tagliate delle fette spesse un centimetro da tagliare ulteriormente in tre strisce da ridurre in cubetti. Inzuppate il primo disco di pan di Spagna con la bagna preparata in precedenza, oramai tiepida – e stendete uno strato di crema. Poggiate il secondo disco di pan di Spagna e ripetete l’operazione, fino a giungere al terzo disco.

Spargete, infine, i cubetti di pan di Spagna sulla superficie della torta facendoli aderire bene, quindi ponetela in frigorifero per almeno 4 ore prima di tagliarla. Il riposo è fondamentale per permettere alla crema di raggiungere la giusta consistenza.

Potrebbe interessarti:

Tre ricette con la zucca tra dolce e salato

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti