Asta da record per l’amante di Picasso

Print Friendly, PDF & Email

Londra. Un altro Picasso per un’altra asta da record.


Sotheby’s si gioca la carta della ‘Femme au béret et à la robe quadrillée’, celebre ritratto di Marie-Thérèse Walter, amante francese del genio andaluso fino all’avvento di Dora Mar, come pezzo forte di un appuntamento, che si è tenuto ieri a Londra, per i collezionisti il cui conto in banca sia in grado di allineare parecchi zero.

Un’opera per mettere le mani sulla quale bisognerà sborsare a stare bassi 50 milioni di dollari, secondo le stime dei responsabili della casa londinese. Che già si fregano le mani, e non per il freddo di questi giorni.

L’evento è stato del resto solo il clou di una kermesse di arte e denaro che vedrà andare all’incanto entro metà della settimana prossima – tra Sotheby’s e Christie’s – una quarantina di lavori del pittore spagnolo e altre opere dall’Impressionismo all’Avanguardia.

Tanto per far partire bene l’anno nuovo dopo la trionfale conclusione di un 2017 segnato dal +30% di fatturato delle grandi case d’asta britanniche: con Christie’s a confermare il suo primato grazie al colpo stellare da 450 milioni di dollari messo a segno con la vendita del ‘Salvator Mundi’ di Leonardo; e Sotheby’s a provare a ridurre lo scarto.

Anche con questa ambizione, l’asticella per aggiudicarsi l’olio su tela dedicato a Marie-Therèse è stata fissata in alto: 37 milioni di sterline (suppergiù 50 milioni di dollari) come mera base di partenza. Un tetto che Helena Newman, presidente di Sotheby’s Europa, è convinta possa essere sfondato e non di poco, prima che il martelletto dia il colpo finale.

“Nel mondo c’è appetito per l’arte di Pablo Picasso”, spiega ‘golosa’, e la ‘Femme au béret et à la robe quadrillée’ spicca come un lavoro simbolo “realizzato in un anno cruciale”: il 1937, lo stesso di ‘Guernica’.

Le cose sono in effetti state fatte per bene, tanto che l’opera – il lotto più importante di quest’asta intitolata ‘Impressionist and Modern art’ – ha girato tra Hong Kong e Taiwan nelle ultime settimane per essere mostrata ai facoltosi appassionati del nuovo mercato asiatico. E far venire loro l’acquolina in bocca.

Non si tratta d’altra parte di un quadro fra gli altri, neppure nel contesto di una ‘batteria’ di Picasso in serie come quella offerta in questi giorni. Non lo è per ragioni artistiche, essendo nata nel pieno di una delle stagioni di più straordinaria creatività del pittore di Malaga, benedetta secondo il giudizio della critica da “una combinazione perfetta d’invenzione radicale, padronanza del colore e intuizione psicologica”.

Non lo è per il fatto che la ‘Femme au berret’, appartenuta al medesimo Picasso fino alla morte e poi acquisita da un singolo collezionista che ora punta a monetizzare, è stata esposta appena un paio di volte al pubblico nei decenni. E non lo è, infine, per il richiamo sentimentale che sottende: quello legato alla figura della giovane francese Marie-Thérèse Walter, protagonista appena 17enne d’una relazione con Picasso iniziata nel 1927, coronata dalla nascita d’un figlio ‘clandestino’ e sfociata nella fine del matrimonio di Pablo con la ballerina russa Olga Khochlova.

Relazione peraltro già minacciata in quel fatale ’37 dall’apparizione all’orizzonte di Dora Mar, nuova musa (e vittima) destinata a insinuarsi coi suoi tratti persino nell’immagine dipinta della rivale ormai al tramonto.

 

Fonte: Ansa

Potrebbe interessare:

Scoperti due dipinti sotto a un’opera di Picasso
Arte ai confini della realtà: riflessi o fantasmi?
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Nuovi voli Alitalia con orario estivo 2017

Con l’orario estivo 2017, Alitalia avvierà i nuovi collegamenti diretti Roma–Kiev e Tel Aviv–Atene – volo soggetto ad approvazione delle autorità. A questi due voli si ...
Vai alla barra degli strumenti