Hotel: arriva il microstay con Byhours

Print Friendly, PDF & Email

Milano. BYHOURS, piattaforma online che permette di prenotare pacchetti da 3, 6 o 12 ore in più di 3.000 hotel di tutto il mondo, introduce un nuovo modello pay-peruse nel settore alberghiero denominato “Microstay”.

L’utente adesso può decidere l’orario di entrata e uscita dalla propria stanza e pagare solo per il tempo che utilizza. Il costo medio di una stanza invenduta è di 46 euro al giorno, con il microstay è possibile
ampliare a tutta la giornata l’offerta alberghiera e aumentare i ricavi

Con la crescita esponenziale dei viaggi, siano essi di lavoro o per svago, sono aumentate anche le necessità di chi si trova lontano da casa. Alcune volte è necessario fare una sosta da un viaggio, partecipare a una videoconferenza importante, o solo fronteggiare la necessità di assistere un familiare in ospedale.

L’idea è quella di apportare flessibilità ad un settore che, fino a questo momento, risulta ancora conforme alle metodiche tradizionali tipiche del mondo alberghiero. – afferma Guillermo Gaspart, co-fondatore di Byhours. “La volontà è quella di applicare al settore dell’ospitalità i concetti di personalizzazione e adattabilità del servizio al cliente che sempre più stanno caratterizzando questi anni”.

Fonte: Byhours

Potrebbe interessarti:

 I 10 motivi per cui la Finlandia è il Paese più felice al mondo
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti