Mauritius, esperienze di viaggio nella terra che ispirò Conrad

Print Friendly, PDF & Email
Cosa fare a Mauritius: viaggio nella terra che ispirò Conrad

una perla che distilla grande dolcezza sul mondo

Joseph Conrad


Mauritius rappresenta una delle mete più ambite dai turisti per la bellezza delle sue spiagge e delle sue acque cristalline. Ma nell’isola immersa nell’Oceano Indiano il viaggiatore ha di fronte a sé un’ampia gamma di attività da poter scegliere per rendere unico il suo soggiorno.


Il fantastico mare offerto da Mauritius, che quest’anno festeggia i 50 anni di indipendenza dalla Gran Bretagna, rimane ovviamente il tratto distintivo della bellezza del luogo. Dal divertimento e le attività acquatiche della spiaggia di Bel Ombre alla stupenda barriera corallina della romantica Flic en Flac, le spiagge di Mauritius sono tra le più belle del mondo. Altre baie da non perdere sono quelle di Ile des Deux Cocos, Le Morne, Meet the locals, Ile aux Cerf, Grand Baie, Blu Bay, Gris Gris e Belle Mare. Ma ce ne sono molte altre.

L’isola con i suoi paesaggi ha ispirato molti artisti come Mark Twain e Charles Baudelaire ma soprattutto Joseph Conrad. Lo scrittore polacco naturalizzato britannico, ancor prima di scrivere capolavori come “Cuore di tenebre”, rimase letteralmente affascinato da Mauritius quando fu a capo della Compagnia delle Indie e si fermò qui per un carico di zucchero. Questo paradiso terrestre fu una delle sue maggiori fonti d’ispirazione narrativa e in “Un briciolo di fortuna” descrisse Mauritius come “una perla che distilla grande dolcezza sul mondo”.

Cosa fare a Mauritius: Non sono solo le splendide spiagge a rendere Mauritius una vacanza indimenticabile. Questo paradiso terrestre, situato a est del Madagascar, presenta molte più cose da fare di quanto si possa immaginare. Gli amanti degli sport acquatici troveranno qui sicuramente il loro posto ideale: le trasparenti acque mauriziane consentono di praticare del buon snorkeling e immersioni.

Si può andare in barca in direzione nord per l’Island hopping oppure godersi una crociera in motoscafo. Per chi è appassionato di sci d’acqua, le Mauritius sono un’occasione da non farsi sfuggire. Tra le acque dell’isola si può anche nuotare in mezzo ai delfini che si possono ammirare anche a bordo di una barca se non si riesce a stargli dietro.

È facile girare per le stradine di Mauritius, date le modeste dimensioni dell’isola, sia per mezzo di tour organizzati e guidati da un esperto del posto sia noleggiando un’auto. Ma si possono prendere anche gli autobus locali per spostarsi agevolmente da una parte all’altra. Come ad esempio per andare al grande mercato centrale della capitale Port Louis: un mix di profumi e colori dove fare shopping permette di vedere da vicino la vita quotidiana degli abitanti del posto.

Il territorio è un richiamo anche per le escursioni con la possibilità di visitare angoli davvero suggestivi: tra questi, le Cascate di Tamarin, il Vulcano Trou Aux Cerfs o le Terre rosse di Chamarel. Al Black River Gorges National Park ci sono numerosi sentieri adatti per il trekking tra ampie vallate rinfrescate da limpidi solchi d’acqua, cascate rigogliose e una fitta vegetazione culla di una variegata fauna.

Cosa mangiare: Il piatto tipico di Mauritius è il carri a base di carne, pesce o verdura cucinati con spezie e accompagnato da riso bianco e rougaille, una salsa piccante con pomodoro. Altro protagonista delle tavole è l’achard, un condimento agrodolce a base di frutta e verdure tritate e pepate.

Dove dormire: A 30 minuti di auto da Port Louise ci si può cullare nel Lux Grand Gaube, resort a 5 stelle dove rilassarsi tra giardini lussureggianti, acque cristalline e palme da cocco. Al The Residence Mauritius invece viene riservato uno speciale pacchetto che oltre al soggiorno prevede trattamenti hammam di 30 minuti e massaggi di coppia all’Ylang-Ylang. Un soggiorno alternativo attende i visitatori al Bubble Lodge dove bolle trasparenti in pvc consentono di dormire sotto il cielo stellato.

Potrebbe interessarti:

MAURITIUS FESTEGGIA IL 50° ANNIVERSARIO DELL’INDIPENDENZA

San Valentino a Mauritius

SAN VALENTINO A MAURITIUS, UNA FUGA D’AMORE NELL’OCEANO INDIANO

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Mauritius

Vai alla barra degli strumenti