Giornata nazionale del Paesaggio: le iniziative di alcuni musei italiani

Print Friendly, PDF & Email

In occasione della seconda edizione della “Giornata Nazionale del Paesaggio” promossa dal MiBACT vari musei ospitano speciali appuntamenti.


La Galleria dell’Accademia di Firenze offre una visita guidata gratuita dalle ore 17.00 alle 18.00, dal titolo “Il profumo del simbolo. I fiori nei quadri dell’Allori”.

La visita speciale è tenuta dal Dottor Paolo Luzzi, responsabile dell’Orto Botanico del Museo di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Firenze. In tale occasione, sarà possibile scoprire la simbologia dei fiori delle grandi tavole di Alessandro Allori custodite nel Museo, in particolare l’’Annunciazione” e l’”Incoronazione della Vergine”.

Per chi desidera partecipare, il punto di incontro è previsto presso la biglietteria, alle 16.45, muniti di biglietto di ingresso al Museo.

Al Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia con visite guidate e proiezione video propone, in occasione della Giornata nazionale del paesaggio, un approfondimento per evidenziare il territorio dell’antica Hipponion con particolare riferimento alla prestigiosa storia del Castello che ospita il museo.

Risalente all’XI secolo il Museo è diviso in quattro sezioni principali: reperti da edifici sacri, da necropoli, da collezioni private tra cui quella del Conte Capialbi, e materiali d’età romana. L’allestimento attuale segue un ordine cronologico e topografico e comprende materiali provenienti dalla città e dalle zone archeologiche nei dintorni, arricchite da alcune collezioni otto-novecentesche.

Il Parco Archeologico di Ercolano, invece, propone il biglietto ridotto con visita al cratere del Parco Nazionale del Vesuvio, nei giorni 13 e 14 marzo. Avviando così una serie di iniziative d’intesa con il Parco Nazionale del Vesuvio.

Il Vesuvio è un aspetto caratterizzante di forte valenza per il Parco Archeologico di Ercolano – dichiara il Direttore Sirano – e il nostro impegno è ricordare quotidianamente che dal Vesuvio tutto ha avuto origine, da qui il tributo in questa giornata a un paesaggio che è natura, ecosistema ma anche valore identitario.

Potrebbe interessarti:

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti