San Francisco. Ritratto di una città: un viaggio nel luogo delle rivoluzioni

Print Friendly, PDF & Email
San Francisco. Ritratto di una città: un viaggio nel luogo delle rivoluzioni

Un giorno, se mai finirò in paradiso, mi guarderò attorno e dirò: ‘Non è male, ma non è San Francisco’.

Herb Caen


Tutta la bellezza e l’unicità di San Francisco è racchiusa nella guida di Elena Refraschini dal titolo “San Francisco. Ritratto di una città”. Il volume ripercorre tutte le peculiarità della città californiana analizzandone la storia, le attrazioni principali e le testimonianze degli artisti più noti.


San Francisco è uno dei pochi luoghi d’America che ha conservato i suoi mille volti a dispetto di una globalizzazione e di una massificazione nelle identità e nelle abitudini che hanno coinvolto la maggior parte delle comunità mondiali.

La città è stata negli anni un simbolo culturale, architettonico, ambientalista e urbano grazie alle rivoluzioni che hanno determinato una svolta storica nei vari ambiti. Perché San Francisco è stata la casa dei primi movimenti sindacali ottocenteschi, della Beat Generation degli anni 50, della Summer of Love del 1967 ma anche dei primi movimenti LGBT. L’apertura culturale che ha sempre contraddistinto questo angolo di Stati Uniti ancora oggi resiste ed è tangibile.

Nella guida di Elena Refraschini sono presenti gli aspetti più importanti di San Francisco che hanno contribuito a rendere unica questa città nel corso degli ultimi due secoli. Come gli storici Cable Car, vero e proprio simbolo di San Francisco che rivoluzionarono nella seconda metà dell’Ottocento l’impostazione urbana della città. L’invenzione di Andrew Hallidie nel 1869 – ed entrata in funzione quattro anni più tardi – divenne famosa in tutto il mondo e ancora oggi, anche se mandati in pensione dagli anni 50, resistono diversi Cable Car come testimonianza storica e attrazione turistica.

Le tipiche case vittoriane sono un altro degli elementi principali trattati da Refraschini: costruite in legno con tetto spiovente sono entrate nell’immaginario collettivo della città. Quando si parla delle costruzioni di San Francisco non si può non fare cenno anche alla storia della situazione immobiliare del luogo, cosa che il libro puntualmente fa. San Francisco infatti è anche il posto dove sono nate tante invenzioni tecnologiche e di costume entrate a far parte stabilmente dei nostri consumi in seguito all’arrivo della Silicon Valley che ha portato un considerevole flusso di denaro ma anche una crisi immobiliare senza precedenti cancellando per grandi tratti l’identità di questa città. A questo processo sembra essere sfuggito il quartiere di Tinderloin grazie a una riqualificazione proveniente dagli stessi abitanti, analizzata nello specifico dalla Refraschini.

San Francisco è stata la città che ha accolto anche i due grandi artisti Frida Kahlo e Diego Rivera: quest’ultimo ha realizzato il famoso murale che divenne il più grandioso di tutta la città, rinominato comunemente “Panamerican Unity”. Ma lo sguardo del visitatore è sedotto anche dai numerosi e suggestivi panorami che la città regala e che sono elencati dall’autrice: dalla cima di Telegraph Hill e Twin Peaks fino alla vista del Golden State da Battery Spencer, solo per citarne alcuni.

Elena Refraschini, San Francisco. Ritratto di una città, Bologna, Odoya,2017, 272 pp.

Potrebbe interessarti:

SAN FRANCISCO CITYPASS: DA OGGI ANCHE IL MUSEUM OF MODERN ART

volo roma san francisco low cost

NORWEGIAN INAUGURA IL PRIMO VOLO ROMA SAN FRANCISCO LOW COST

I piatti e i ristoranti tipici di San Francisco

I PIATTI E I RISTORANTI TIPICI DI SAN FRANCISCO

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti