Domenica 18 marzo il secondo appuntamento con AcquaCircus

Print Friendly, PDF & Email

Domenica 18 marzo al Ristorante Acquolina, nella sua nuova location presso The First Hotel, in via del Vantaggio, a due passi da Piazza del Popolo, il secondo Atto di AcquaCircus.


Il padrone di casa, lo chef Alessandro Narducci, questa volta ospita Enrico Cerea, executive chef del ristorante 3 stelle Michelin Da Vittorio di Brusaporto e insieme portano in tavola la magia delle loro creazioni per un poker di stelle tutto da gustare.

Narducci e Cerea, hanno scelto di affidare alle carte francesi un benvenuto tutto all’italiana. Ad accogliere gli ospiti Il barman, che serve a ogni commensale un cocktail che la sorte seleziona per lui.

Per rendere il gioco più entusiasmante Alessandro ed Enrico si esibiscano in sala nella preparazione di tre portate di accompagnamento. 

Enrico Cerea, nell’olimpo dell’alta cucina dal 2009, quando la prestigiosa guida Michelin gli conferisce, insieme al fratello Bobo, la terza stella come massimo riconoscimento, vanta una lunga carriera lavorativa che lo ha portato a rappresentare, con il ristorante di famiglia “Da Vittorio”, quello che viene definito il modello di ospitalità della ristorazione italiana del futuro.

Con i suoi piatti, ormai classici di riferimento per gourmet e appassionati e immortalati in prestigiose pubblicazioni, esplora le più innovative tecniche di preparazione dei cibi, cimentandosi in ciascuno dei campi dell’alta cucina. Una Carriera riconosciuta in tutto il mondo, lo chef pluristellato ha avuto l’onore di organizzare eventi per i grandi della terra come ad esempio l’allora presidente Bill Clinton, Tina Turner, la regina d’Inghilterra e giusto poco tempo fa l’ex presidente Barack Obama.

Enrico ed Alessandro, un poker di stelle che tireranno fuori i loro piatti come assi nel celebre gioco d’azzardo. La tecnica incontra le migliori materie, l’eleganza stringe la mano alla tradizione e insieme danno vita a un menu di 8 portate dall’entrée al dolce, dove i due fuoriclasse si alterneranno nei piatti in uscita.

Parte Alessandro Narducci con il suo “Made in Italy”: la reinterpretazione della bruschetta, la “Tracina salmoriglio, kiwi e forza delle erbe”, e“Carpaccio 37.1, l’Nduja sapori del meridione”.

A seguire lo chef Enrico Cerea propone il suo “Baccalà candito con spuma di patate affumicate e le sue trippe” e con il “Risotto dalla pentola al piatto con morbidi frutti di mare”. Si continua con Narducci e il “Polpo 9/8, il polpo come non l’avete mai visto” e il dessert “Birra e Noccioline”.

Una performance dopo l’altra che si chiude con l’ultima carta di Enrico Cerea e la sua proposta di fine pasto con la piccola pasticceria: “Kermesse di dolci: Smerdaldino, Esotico, Cannoncino, Colomba, Bignè zabaione, Pralineria, Mottarello”.

Il menù della serata ha un costo pari a:

– 160 euro a persona con abbinamento vini

– 20 euro con abbinamento champagne

Non perdere il prossimo appuntamento di AcquaCircus domenica 15 aprile:

Atto III: “Roma – Kyoto A/R” con ospite lo chef Masaki Inoguchi (Ristorante Sakeya – Milano)

Articolo pubblicato il 13 marzo 2018

Potrebbe interessarti:

Roma, il ristorante Acquolina si unisce a la Casa dei Pesci
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti