Airbnb porta a Civitacampomarano il progetto borghi italiani

Print Friendly, PDF & Email

Sarà Civitacampomarano, nel cuore del Molise, uno dei Paesi prescelti da Airbnb per il progetto “Borghi Italiani” atto a riqualificare il complesso urbano locale con l’opera di artisti mirata alla creazione di opere site specific capaci di fondersi con gli edifici e di dialogare con l’ambiente circostante.


Civitacampomarano (CB), passata alla cronache internazionali da tre anni per l’intenso e originale lavoro degli street artist guidati da Alice Pasquini che hanno riqualificato il centro dell’antico borgo contribuendo al parziale ripopolamento del paese, sarà nuovamente protagonista sui generis, in contemporanea con i lavori di ristrutturazione del progetto Airbnb, con il festival dedicato proprio all’arte urbana che quest’anno, con nuovi artisti e sorprese, avrà luogo dal 7 al 10 giugno: CVTà Street Fest.

L’edificio prescelto dal noto brand dedicato alla travel community a Civita è la casa appartenuta un tempo all’illuminista e politico italiano Vincenzo Cuoco.

A ricrearla sarà l’artista Lorenzo Vitturi, la cui propensione alla contaminazione stilistica si tradurrà in un’opera che parte dagli elementi locali, con una particolare attenzione allo stesso colore ritrovato in diversi elementi architettonici del borgo”:

“Facendo delle ricerche” – afferma Vitturi – “nessuno ha saputo indicarmi la provenienza di questo colore, un blu perduto, che si è smarrito nel tempo. Continuando gli studi, mi sono imbattuto nel libro di Cuoco “Viaggio in Molise”, dove egli mette a confronto la terra, luogo di civiltà e cultura, con il mare, posto invece caotico e incerto. Da veneziano, ho una visione molto differente; per questo mi piace pensare che il borgo, come una nave arroccata tra le montagne, si sia aperto in un omaggio al mare”.

 

 

Potrebbe interessare:

Il premio “Borgo dei Borghi” va a Gradara
CAMILLERI, MONTALBANO E VIGATA, VIAGGIO NEI LUOGHI DEL PAESE CHE NON C’E’ E CHE FA RECORD DI ASCOLTI
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti