Correva l’anno 1968…

Print Friendly, PDF & Email

Sono passati 50 anni da un anno considerato particolarmente turbolento: il 1968. Entrato nell’immaginario collettivo per la rivolta dei figli contro i padri, per l’inizio della rivoluzione sessuale, per l’esplosione della Controcultura, fu un anno ricco di avvenimenti sociali e culturali. Ecco una serie di anniversari da ricordare raggruppati per tematiche:

  • Proteste in ogni parte del globo: Maggio Francese, Primavera di Praga, Opposizione degli USA alla guerra in Vietnam

Come già sottolineato in precedenza, il 1968 fu l’anno della ribellione giovanile che si estese su tutto il pianeta: dal Maggio Francese (il ’68 per antonomasia), alla Primavera di Praga (l’esperimento di Socialismo dal Volto Umano di Dubceck conclusosi nel sangue dopo alcuni mesi) fino alle proteste per i diritti degli afroamericani (celebre il pugno chiuso di Tommy Smith e John Carlos sul podio alle Olimpiadi di Città del Messico), e contro la guerra in Vietnam ( il 16 marzo di quell’anno avvenne il sanguinoso massacro del villaggio di My Lai, portato alla luce un anno dopo dal giornalista Seymour Hersh che vinse il Pulitzer).

  • Muoiono Martin Luther King e Bobby Kennedy

A distanza di pochi mesi vengono assassinati due importanti figure della lotta per i diritti civili e contro il conflitto in Vietnam: Martin Luther King e Bobby Kennedy. Il reverendo King venne ucciso il 4 aprile al Lorraine Motel di Memphis, mentre Robert Kenendy il 5 giugno a Los Angeles in piena campagna elettorale per diventare presidente degli Stati Uniti.

  • Escono al cinema Il Pianeta delle Scimmie, Odissea 2001 nello Spazio, Barbarella e La Notte dei Morti Viventi

A febbraio uscì Il Pianeta delle Scimmie (tratto dal romanzo La Planète des Singes dello scrittore francese Pierre Boulle del 1963) con Charlton Heston nel ruolo dell’astronauta George Taylor, mentre a ottobre Barbarella di Roger Vadim con la bellissima Jane fonda e uno dei capolavori dell’horror La notte dei morti viventi di George A. Romero. Ma fu ad aprile che venne proiettato uno dei film che ha fatto la storia del cinema, il capolavoro di Kubrick 2001: Odissea nello Spazio. E quest’anno a Cannes in occasione del 50esimo anniversario dall’uscita sarà proiettata una nuova copia in 70 mm. 

  • Esordiscono nel mondo della musica Deep Purple, Joni Mitchell, James Tylor, i Creedence Clearwater Revival e i Fleetwood Mac

Esordirono nel 1968 band e artisti che hanno fatto la storia della musica: dai Creedence Clearwater Revival con l’omonimo album ai Deep Purple con Shades of Deep Purple. E poi la canadese Joni Mitchell con Song to a seagull, James Taylor con l’omonimo album e i Fleetwood Mac con Peter Green’s Fleetwood Mac. Al secondo album i Pink Floyd dal titolo A Saucerful of Secrets che segnò il passaggio di consegne tra Syd Barrett e il nuovo membro David Gilmour.

Potrebbe interessarti:

 

A New York una mostra su Martin Luther King e Bob Kennedy, due spiriti ribelli

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti