Estate in casa vacanza, il 30% ha già prenotato da marzo

Print Friendly, PDF & Email
Estate in casa vacanza, il 30% ha già prenotato da marzo

Il 30% di chi soggiorna presso una casa vacanza ha già prenotato la sua sistemazione nel mese di marzo: lo rivela l’analisi del portale CaseVacanza.it.


Lo studio delle prenotazioni ha permesso di avere alcune anticipazioni su quelli che saranno i trend dell’estate 2018, su tutti il primato del Salento: la provincia di Lecce, da sola, ha attratto oltre il 20% delle richieste totali. Più del 10% dei vacanzieri previdenti si è rivolto alle province sarde di Olbia-Tempio e Cagliari e, a seguire, Livorno e Grosseto che si sono assicurate l’8% delle preferenze.

Esaminando il totale delle prenotazioni nelle regioni italiane, dopo il podio occupato da Puglia, Sardegna e Toscana, si trovano la Sicilia con l’8,6% di richieste, concentrate per lo più nell’area di Trapani, e l’Emilia Romagna con il 6,5% grazie alla terza posizione di Rimini tra le province più richieste.

La percentuale di stranieri che si è già assicurata una sistemazione estiva in Italia è salita al 13% rispetto al 10% di un anno fa. Le nazioni da cui proviene la maggior parte degli utenti che hanno prenotato con almeno 90 giorni di anticipo sono Germania, Francia e Regno Unito.

Il costo medio della vacanza prenotata con largo anticipo è di 935 euro per un soggiorno che dura mediamente 10 notti. Le spese più elevate si sono registrate in alcune località sarde, come Costa Rei, dove si è arrivati a spendere fino all’80% in più rispetto alla media.
Chi ha riservato il suo alloggio per le vacanze estive lo ha fatto per un gruppo composto mediamente da 4 persone.

«Un tempo la prenotazione con largo anticipo era associata esclusivamente a una logica di risparmio, oggi invece notiamo come sia più legata al volersi assicurare l’alloggio perfetto per le proprie esigenze – dichiara Francesco Lorenzani, Amministratore Delegato di Feries srl, proprietaria di CaseVacanza.itIl successo delle case vacanza come soluzione extra-alberghiera fa sì infatti che l’offerta, comunque in aumento, non riesca sempre a soddisfare la domanda, soprattutto nei periodi di alta stagione e nelle località più richieste come quelle del Salento o della Sardegna. Dalla nostra analisi emerge come la spesa media di chi ha già prenotato non è inferiore rispetto a quella di chi lo farà last minute, ma di certo la più ampia scelta di alloggi ancora disponibili premia i più previdenti».

Di seguito, la classifica delle dieci province più richieste in early booking (oltre 90 giorni prima del soggiorno) per l’estate 2018, e la top 5 delle regioni per dati aggregati:

Provincia Regione % di richieste sul totale
Lecce Puglia 20,3%
Olbia-Tempio Sardegna 6,5%
Rimini Emilia Romagna 4,5%
Livorno Toscana 4%
Grosseto Toscana 4%
Cagliari Sardegna 3,7%
Ancona Marche 3,1%
Savona Liguria 2,9%
Teramo Abruzzo 2,9%
Trapani Sicilia 2,8%
Regione % di richieste sul totale
Puglia 25,6%
Sardegna 15,5%
Toscana 11,5%
Sicilia 8,6%
Emilia-Romagna 6,5%
       

Info: casevacanza.it

Potrebbe interessarti: 

ESTATE 2018: ARRIVA LA PROGRAMMAZIONE ESTIVA DI RYANAIR

ESTATE 2018: LE 15 SPIAGGE PIÙ BELLE D’ITALIA

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti