Milano, restaurata opera del Tiepolo nell’ambito del progetto “Rivelazioni – Finance for Fine Arts”

Print Friendly, PDF & Email

Milano. Presentato ieri a Piazza Affari, nella sede di Borsa Italiana, il restauro di “San Domenico che istituisce il Rosario” del Tiepolo, reso possibile grazie al contributo di Tecno (http://www.tecnosrl.it) per il progetto Rivelazioni – Finance for Fine Arts promosso da Borsa Italiana per le Gallerie dell’Accademia di Venezia.  


Presenti anche il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia e l’Amministratore Delegato di Borsa Italiana Raffaele Jerusalmi.

Il progetto  Rivelazioni – Finance for Fine Arts promuove la collaborazione tra privati e istituzioni per la raccolta di risorse destinate al restauro e alla digitalizzazione di opere d’arte dei più importanti musei italiani.

Una volta restaurate, le opere restano in mostra temporanea nella Galleria BIG a Piazza Affari, per poi tornare alle Gallerie dell’Accademia, ed essere ammirate nel loro nuovo splendore dai turisti che ogni anno visitano le Gallerie.

Siamo orgogliosi – dichiara il fondatore di Tecno Giovanni Lombardi – di aver partecipato al progetto di Borsa Italiana per restaurare un’opera per le Gallerie dell’Accademia di Venezia. La crescita del nostro gruppo è fortemente legata al successo avuto nel Triveneto e ci fa piacere con quest’iniziativa aver supportato un’istituzione così importante come le Gallerie.

Questo progetto – continua Lombardi – ha un valore importante per Pmi come Tecno. Le PMI italiane, infatti, possono offrire un grande contributo alla valorizzazione del nostro patrimonio artistico e culturale, in una logica di investimento sostenibile per l’azienda e per il Paese. Rivelazioni semplifica la relazione tra azienda e museo, aggiungendo valore ad entrambi i soggetti e si è quindi dimostrata una piattaforma ottimale per le attività di mecenatismo di Pmi come Tecno.

Fonte: Tecno

Potrebbe interessarti:

 Roma, trovate tracce della confraternita delle Anime del Purgatorio

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti