Logis Hotel si espande e lancia un nuovo modello economico

Print Friendly, PDF & Email
Logis Hotel si espande e lancia un nuovo modello economico

Logis, catena europea alberghiera e di ristorazione indipendente, lancia un nuovo modello economico per sostenere la crescita del brand a fianco delle strutture alberghiere indipendenti dotate di massimo 50 stanze nei principali mercati europei.


Lo scopo della nuova strategia è espandere i mercati oltre la Francia, in cui sono già presenti diverse insegne, con servizi articolati dedicati agli ospiti delle strutture ricettive affiliate al network. In Italia – dove Logis dispone attualmente di 18 strutture, situate soprattutto in Toscana e Valle d’Aosta – l’obiettivo è quello di raggiungere quota 100 strutture associate entro il 2020.

Una prima novità riguarda proprio le quote associative per l’ingresso nel network Logis, che diminuiranno in modo inversamente proporzionale alla quantità di strutture che si affilieranno in uno stesso Paese. 
A partire poi dal raggiungimento della soglia delle 120 strutture Logis, l’85% degli introiti derivanti da queste quote verrà reinvestito in attività di marketing locale, rafforzando ulteriormente l’impegno di Logis per lo sviluppo del turismo sul territorio, e per valorizzarne l’unicità in ogni Paese.

Logis Hotel è la catena di hotel indipendenti più grande d’Europa, e si rivolge al segmento degli hotel dotati di massimo 50 stanze, per sostenerne la crescita all’interno di un network che, grazie all’unione, ha il potere di valorizzarne l’unicità, senza mettere a repentaglio la loro indipendenza – afferma Karim Soleilhavoup, Direttore Generale di Logis  – Non a caso, tra i punti di forza della nostra identità spiccano la proposta culinaria di altissimo livello, ma tipica e regionale, e la soddisfazione del cliente, vantaggi strettamente legati alla familiarità e al calore dell’accoglienza”.

Info: logishotels.com

Potrebbe interessarti:

HOTEL: ARRIVA IL MICROSTAY CON BYHOURS

MAPPE E HOTEL, GOOGLE E AIRBNB PER UN TURISMO ACCESSIBILE

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti