Monet Experience, svelate le tecniche di Monet ne I Papaveri

Print Friendly, PDF & Email
Monet Experience, svelate le tecniche di Monet ne I Papaveri

La Crossmedia e la direzione dell’Istituto per l’arte e il restauro di Palazzo Spinelli di Firenze hanno siglato un accordo di collaborazione nell’ambito di “Monet experience and the Impressionists” – il nuovo digitale immersivo di Crossmedia Group fino al 1° maggio 2018 nel complesso monumentale di Santo Stefano al Ponte a Firenze.


I dettagli dell’intesa e le iniziative sono state presentate da Federico Dalgas (Presidente Crossmedia Group), Emanuele Amodei (Presidente dell’Istituto per l’arte e il restauro di Palazzo Spinelli), e da due neodiplomate di Palazzo Spinelli, nonché  curatrici del progetto, Maria Victoria Carpani e Carlotta Corduaz.

Le due restauratrici hanno realizzato tre copie dall’originale de I papaveri di Monet con l’obiettivo di rappresentare le varie fasi successive di lavorazione del famoso dipinto: la preparazione della tela, l’inserimento dei vari soggetti e il completamento con i colori. Il tutto con l’obiettivo di spiegare ai visitatori della mostra  quali fossero le tecniche e le fasi di lavorazione di un’opera di Monet.

I tre quadri sono entrati a far parte dell’allestimento della mostra, restando visibili fino alla fine della mostra multimediale; nello stesso lasso di tempo Palazzo Spinelli è presente nel Complesso monumentale di Santo Stefano al Ponte con un laboratorio dimostrativo sulle ipotetiche tecniche di restauro di quadri impressionisti.

La seconda iniziativa è il coinvolgimento di Antonio Rava – noto restauratore piemontese – in una lectio magistralis sul restauro dell’arte contemporanea lunedì 23 aprile alle ore 18.00 presso l’ex-chiesa di Santo Stefano al Ponte.

Potrebbe interessarti:

PROROGATA LA MOSTRA DEDICATA A CLAUDE MONET FINO AL 3 GIUGNO 2018

LA MAGIA DI MONET E DEGLI IMPRESSIONISTI ARRIVA A FIRENZE

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti