Roma. Billy Budd di Britten con la regia di Deborah Warner vince l’International Opera Award

Print Friendly, PDF & Email

Roma. L’allestimento del Billy Budd di Benjamin Britten con la regia di Deborah Warner, al Costanzi dal prossimo 8 maggio, ha vinto ieri sera a Londra l’International Opera Award nella categoria “nuova produzione”.


Un riconoscimento che ha per l’opera lirica la stessa importanza che ha il premio Oscar per il mondo del cinema.

È una grande emozione che Billy Budd abbia ricevuto il premio per una nuova produzione alla cerimonia degli International Opera Awards ieri sera al London Coliseum. – dichiara Deborah Warner – Insieme a Joan Matabosch del Teatro Real di Madrid abbiamo ritirato il premio a nome di tutti i collaboratori che si sono impegnati in questo enorme e impegnativo lavoro collettivo – il cast, il team creativo, il coro, l’orchestra, gli attori – e naturalmente anche a nome dei coproduttori, il Teatro dell’Opera di Roma e la Royal Opera House. Siamo ansiosi di mettere in scena questo titolo a Roma nel mese prossimo. Ed è per me un grande e speciale piacere che si tratti delle prima romana di questo capolavoro”.

Preceduta dalle prove già in corso sotto la direzione della regista, la recita di martedì 8 maggio alle 20 vede il sipario alzarsi per la prima volta a Roma su questo capolavoro del teatro musicale del Novecento.

Al Costanzi l’opera è diretta da James Conlon. Le scene sono di Michael Levine, i costumi di Chloe Obolensky, le luci di Jean Kalman e i movimenti coreografici di Kim Brandstrup. Tra gli interpreti Jacques Imbrailo (Billy Budd), Toby Spence (il capitano Vere), John Relyea (Claggart).

Le altre recite avranno luogo giovedì 10 maggio (ore 20), sabato 12 (ore 18), domenica 13 (ore 16.30) e martedì 15 (ore 20).

Domenica 6 maggio, alle 16.30, al Teatro Costanzi c’è l’anteprima giovani riservata ai minori di 26 anni.

Domenica 6 maggio, alle ore 11.00, al Teatro Nazionale Giovanni Bietti tiene la consueta “Lezione di Opera” introduttiva.

I biglietti per tutte le recite sono già in vendita alla Biglietteria e sul sito del Teatro.

Fonte: Teatro dell’Opera di Roma

Potrebbe interessarti:

 La top 10 delle mete italiane in primavera
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti