Royal Wedding: quale sarà l’abito da sposa di Meghan Markle?

Print Friendly, PDF & Email

E’ già iniziato il conto alla rovescia per il matrimonio dell’anno, quello tra il Principe Harry, l’adorato scapolo reale, e Meghan Markle, attrice americana che è riuscita in pochissimo tempo a farsi accettare dalla Regina e a conquistare i sudditi britannici.

Sabato 19 maggio, alle ore 12.00, i due percorreranno la navata della St George’s Chapel dove l’Arcivescovo di Canterbury svolgerà il rito. A seguire, il ricevimento presso il Castello di Windsor.

600 gli invitati chiamati a presenziare alla cerimonia e al lunchtime reception presso la St George’s Hall, organizzato dalla Regina, ma solo 200 di loro saranno poi attesi al ricevimento privato presso Frogmore House. Per un costo complessivo che sembra aggirarsi attorno ai 35 milioni di sterline, di più rispetto al matrimonio reale di William e Kate, ma decisamente meno a quello che fu tra Carlo e Diana (100 milioni!).

Esattamente come accadde sette anni fa per Kate Middleton, anche Meghan quel giorno avrà gli occhi di tutto il mondo puntati su di sé.

E un’attenzione particolare sarà riservata al suo abito da sposa. Accanto al conto alla rovescia per il fatidico si è infatti anche iniziata anche la corsa sulle prime indiscrezioni dell’abito.

Chi vestirà Meghan? 

Erdem, Misha Noon, Oscar de la Renta, Jenny Packham, sono i primi nomi che si erano fatti per gli stilisti dell’abito.

Ralph&Russo

Stando alle ultimi voci sembra però che in pole position sia il duo Ralph&Russo, stilisti che avevano vestito Meghan per la foto ufficiale del fidanzamento. Anche se l’ufficio stampa di Ralph&Russo non ha ancora rilasciato dichiarazioni in merito.

Il duo australiano, che possiede il suo bellissimo atelier a Mayfair di fronte ai giardini di Buckingham Palace, realizza abiti haute couture che possono perfettamente racchiudere la tradizione reale con il glamour hollywoodiano al quale Meghan è abituata. Ralph&Russo infatti è un abbonato ai grandi red carpet, dagli Oscar al Met Ball, con clienti come Angelina Jolie, Gwyneth Paltrow o Beyoncé. 

Inbal Dror e Caroline Castigliano

Tra gli altri nomi, troviamo quello della stilista israeliana Inbal Dror e quello di Caroline Castigliano, nota per i suoi corsetti meravigliosi e per le silhouette femminili dei propri abiti. La sua prima boutique di abiti da sposa su misura fu inaugurata 26 anni fa nel Surrey e oggi il suo flagship store sorge orgoglioso  a Knightsbridge.

Victoria Beckham

In lizza anche il nome di Victoria Beckham, la posh spice dal gusto impeccabile, principalmente stilista di prêt-à-porter che ha però creato l’abito nuziale della sua amica Eva Longoria, ex star di Desperate Housewives.

Real Green Dress

Impegnata in ambito umanitario, Meghan ha dichiarato di indossare ecopelle; pertanto, da sposa attenta all’ambiente, potrebbe optare per un incredibile look vintage di Real Green Dress, specializzato in abiti alternativi, originali e ispirati a principi etici.

La proprietaria Erica Arnold recupera abiti firmati di seconda mano e li restaura fedelmente nel suo atelier, una ex fattoria riconvertita nella campagna dell’Hampshire. Il marchio è l’ultimo grido in fatto di moda eco-friendly, e di sicuro conquisterà anche la Regina, notoriamente molto parsimoniosa.

Vivienne Westwood

Meghan potrebbe addirittura decidere di ignorare la tradizione, scegliendo un abito di haute couture confezionato su misura da Vivienne Westwood, principessa punk degli anni Settanta.

È noto che anche Carrie Bradshaw, personaggio di Sex and the City, nel film si affidò a questa stilista d’avanguardia per il matrimonio con Mr. Big. Tuttavia, è più probabile che Meghan punti su un look più tradizionale per il suo debutto nel mondo dei reali britannici.

Stephanie Allin

Benché la stilista Stephanie Allin abbia una boutique a Marylebone, nel West End londinese, è più probabile trovarla all’opera su modelli sartoriali tipici della tradizione britannica nel suo studio di Mumbles, in Galles, affacciato su Swansea Bay.

La sua linea di raffinati coprispalle in pizzo conferisce ai suoi abiti tradizionali un aspetto tanto composto quanto contemporaneo.

Elizabeth Emmanuel

E’ commovente che l’anello di fidanzamento donato a Meghan contenga due diamanti appartenuti alla madre di Harry, la compianta Diana, Principessa del Galles.

La coppia potrebbe voler mettere ulteriormente in risalto questo legame familiare affidandosi a Elizabeth Emmanuel, una delle due stiliste a cui già si affidarono il Principe Carlo e Lady Diana per il loro matrimonio nel 1981, e che ha ripreso a disegnare abiti da sposa: quale debutto migliore per la nuovissima collezione 2018?

Adrien Nortier e Ben Shallow

Gli stilisti Adrien Nortier e Ben Shallow stanno ripercorrendo le orme di Bruce Oldfield e Alexander McQueen, vere e proprie leggende britanniche in fatto di abiti da sposo, con l’imminente lancio della collezione couture Nortier Shallow.

Dopo essersi fatti le ossa con servizi nuziali accessori, questi due astri nascenti ora realizzano abiti nuziali da sogno nella loro nuovissima boutique di Basingstoke, nell’Hampshire.

In assenza ancora di una comunicazione ufficiale, una cosa è certa: Meghan, apparirà sicuramente come una principessa (o, meglio, una duchessa) qualunque stilista sceglierà alla fine. Congratulazioni Meghan e Harry!

 

Ulteriori informazioni al sito: www.visitbritain.com

Potrebbe interessare:

British Royal Mania: tutti sulle tracce di Kate e Meghan
Abito da sposa 2018, quanto costa e il trend del momento
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Cucina vichinga a Milano

A Milano approda la cucina vichinga con la selvaggina cotta alla brace o con la tecnica della bassa temperatura per quella è stata scelta come ...
Vai alla barra degli strumenti