Sìkinos e Folègandhros, tra le isole della Grecia meno note

Print Friendly, PDF & Email

Le isole della Grecia sono una delle mete turistiche più gettonate dai turisti di tutto il mondo, specialmente in estate. Ognuna ha il suo valido motivo per essere visitata, anche quelle “minori”: tra queste, ci sono anche Sikinos e Folegandhros.


Sikinos

È una delle più piccole isole delle Cicladi ed ha avuto una crescita solamente a partire dagli anni Ottanta del secolo scorso. L’isola è abitata da circa 240 persone e specialmente nella stagione invernale assume i tratti di una piccola oasi selvaggia. Fino agli anni ’80 non c’erano autobus e i passeggeri dei traghetti venivano fatti scendere con le lance fino alla costruzione di un secondo molo.

Nella zona portuale di Aloprònia ci si può rilassare nel mare cristallino e nelle spiagge sabbiose. Il paesaggio diventa meno desolato di quanto sembra dalla visuale dal traghetto quando si avanza fino alla zona di Hora, un doppio villaggio composto dalle parti di Kàstro e Horìo. La prima è più ricca di servizi mentre Horìo prevalentemente un mini quartiere residenziale. Il monumento da visitare è l’omonimo Kàstro, serie di palazzi settecenteschi che circondano la chiesa Panayia Pantanassa dalla cupola celeste.

Proseguendo a piedi per poco più di un’ora si arriva a Paleokastro, ruderi irregolari di un’antica fortezza mentre nella direzione opposta si trova Episkopì con la sua particolare struttura nota come Hèroon.

Folègandhros

Di simili dimensioni a Sikinos, fino al 1969 era luogo di esilio per i politici. Lo sviluppo dell’isola avvenne qualche anno dopo: nel 1974 arrivò la corrente elettrica e venne costruita la strada che collega Hora e il porto. Per larghi tratti la natura è incontaminata e il terreno, in diversi punti, è troppo scosceso non consentendo il transito dei veicoli.

Karavostàsi è la zona portuale. La più vicina delle spiagge è Vardhìa, fatta di sabbia e sassi poco più a nord oltre la piccola scogliera. La spiaggia considerata come la più bella dell’isola per il suo paesaggio è Katergo, una distesa di 300 metri di ghiaia nella parte sud-ovest.

La parte più interessante di Folègandhros è Hora, arroccata su un altopiano. Da visitare la chiesa di Kìmisis tis Theotòkou. A sud di Hora negli ultimi tempi si sta sviluppando sempre di più la vita notturna, tra pub e disco bar che danno un tocca di vivacità in più a questa piccola isola.

Potrebbe interessarti:

GRECIA MANIA: UN VIAGGIO A KEA, L’ISOLA DELLE FAVOLE

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti