Torino Jazz Festival 2018, dal 23 aprile al via la VI edizione

Print Friendly, PDF & Email
tjf 2018

Dal 23 al 30 aprile è in programma la sesta edizione del Torino Jazz Festival, progetto della Città di Torino realizzato dalla Fondazione per la Cultura Torino, in collaborazione con Fondazione Crt e Ogr.


La manifestazione, che intende proporsi come evento primaverile internazionale, porta numerosi artisti a esibirsi sul palco delle OGR, nei circoli jazz centrali e periferici e in diversi teatri e musei dal Piccolo Regio al Conservatorio Giuseppe Verdi . Il programma prevede circa sessanta concerti, di cui oltre dieci produzioni originali – tra queste il concerto di Fabrizio Bosso con Banda Osiris e quelli di Carla Bley e Steve Swallow con Torino Jazz Orchestra, Frankie hi–nrg mc con Al Jazzeera e Federico Marchesano Trio con Louis Sclavis – la prima italiana di un’artista iconica, Melanie De Biasio, il concerto di uno dei grandi del jazz internazionale, Archie Shepp, numerosi spettacoli pomeridiani, aperitivi in musica ed esibizioni serali.

L’edizione 2018 sperimenta richiami lungo tutto l’anno con appuntamenti musicali e il coinvolgimento delle orchestre di allievi del Conservatorio e della Scuola Civica di musica e gruppi di studenti delle più titolate scuole specialistiche di jazz. Il TJF vede la presenza di musicisti italiani e torinesi con produzioni originali create per il festival insieme a star del jazz internazionale e artisti provenienti da altri mondi musicali. Oltre che dall’Italia, i jazzisti provengono da Austria, Belgio, Bulgaria, Francia, Gran Bretagna, Israele, Norvegia, Stati Uniti Svizzera.

Il Festival propone prezzi popolari (con biglietti che vanno dai 5 ai 12 euro) e un ricco elenco di appuntamenti gratuiti (40 concerti sono a ingresso libero).

“Nel segno della diversità il Torino Jazz Festival edizione 2018 annuncia produzioni originali dialogando con il territorio, chiamando grandi maestri del jazz americano come Archie Shepp e rappresentanti della scena europea come Nils-Petter Molvaer. Stiamo lavorando per costruire un festival per una città a cui intendiamo dare un evento culturale che non si esaurisca in soli 8 giorni  – sottolinea il direttore artistico Giorgio Li Calzi – il TJF sarà laboratorio e officina di progetti e interscambi culturali per la città e per la comunità di cui fa parte, e specialmente rivolto a un pubblico sempre più curioso e attento”.

Info e programma completo:  www.torinojazzfestival.it

Potrebbe interessarti:

RAVENNA JAZZ 2018: ARRIVANO I MANHATTAN TRANSFER, CHICK COREA E FABRIZIO BOSSO

IL 30 APRILE SI CELEBRA LA GIORNATA INTERNAZIONALE DEL JAZZ

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Modena: GUSTI.A.MO17 ai nastri di partenza

Modena. E’ tempo di Gusti.a.MO17, la manifestazione dedicata all’eccellenza agroalimentare del più grande distretto italiano delle DOP e delle IGP. Questo fine settimana, da venerdì 29 ...
Vai alla barra degli strumenti