Trekking 2.0: le 5 montagne più belle in Europa dove fare escursioni

Print Friendly, PDF & Email

Le vacanze estive non devono per forza essere sinonimo di mare e sabbia. Anche una pausa tra le montagne e i grandi laghi possono essere le destinazioni perfette per soddisfare gli amanti delle lunghe escursioni, attività ad alta energia – o semplicemente – panorami da sogno sull’altopiano.


Ecco qui le 5 mete più belle d’Europa, stilate dal Guardian, dove fare trekking!

Dolomiti, Italia

Per il Guardian, questa escursione è la più bella di tutta l’Europa, un must per gli amanti del trekking.

Chi opta per le Dolomiti, sceglie un’escursione impegnativa in cui gli escursionisti dovranno concentrarsi duramente sul loro gioco di gambe. Ma il gioco vale la candela.Lo scenario di queste montagne di origine calcarea è così bello da ripagare ogni fatica.Tra i percorsi, vi suggeriamo l’Alta Via 1: 77 km da percorrere in cinque giorni partendo da Cortina d’Ampezzo.

I Paesi Baschi, Spagna

Edurne Pasaban, la prima donna ad aver compiuto l’ascesa di tutte le 14 cime del mondo di 8000 metri, ora gestisce la ditta di vacanze Kabi Travels. Vive in Val d’Aran, in Catalogna, ma organizza viaggi estivi nella sua terra basca.

Un suo tour di quattro giorni, alla scoperta della campagna basca, combina escursioni in stupendi paesaggi montani godendo di ottimo cibo e vino, in particolare il formaggio di pecora idiazabal locale.Partendo dal villaggio di montagna di Aránzazu, il percorso comprende la valle di Urbia, il passo di San Adriano e il parco naturale di Aralar, con antiche rovine, laghi, foreste e capanne di pastori.

Pellegrinaggio nordico tra Svezia e Norvegia

Si narra che nel 1030 il norvegese Olav Haraldsson abbia percorso quasi 400 km da Sundsvall, sulla costa orientale della Svezia, a Stiklestad in Norvegia, nel tentativo di diventare re di Norvegia e unire il paese.

Il sentiero escursionistico di St Olav’s Way che vi proponiamo è stato aperto nel 2013 e attraversa paesi montuosi con chiese, foreste e laghi.

Un viaggio di cinque giorni, lungo questo percorso, parte dalla stazione sciistica svedese di Åre, oltre il confine con Stiklestad (dove Olav è morto in battaglia), e prevede di compiere circa 40 km al giorno.

Un’alternativa alle Alpi, la Georgia

Passeggiare da un villaggio all’altro nella splendida regione del Caucaso di Svaneti è davvero un’esperienza unica. 

Qui il cibo è delizioso ed economico, la gente incredibilmente accogliente, e le cime ricoperte di ghiaccio, che a primo acchito ricordano le Alpi, in realtà le sovrastano di molto, superando i 4.000 metri.  

Le vette dei Balcani, in Albania 

Con alcuni dei paesaggi più incontaminati d’Europa, antiche tradizioni pastorali ancora inalterate dalla frenesia della vita moderna, le montagne maledette dell’Albania sono l’ideale per chi desidera una vacanza selvaggia. 

Queste vette, che attraversano i confini del Kosovo, dell’Albania e del Montenegro, sono oggi più facili da esplorare grazie alla creazione di opportuni itinerari escursionistici. 

 

Potrebbe interessare:

 Un viaggio on the road in Albania
   Il trekking nelle montagne selvagge d’Italia
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti