220 km in bici lungo il Piave


E’ il Piave, fiume sacro alla patria e corso d’acqua che ha fatto grande Venezia tra ‘400 e ‘500, il protagonista di un percorso ciclabile che si snoda per 220 km, partendo dalle sorgenti nel bellunese e giungendo fino al mare Adriatico, vicino Jesolo, dopo aver attraversato il trevigiano.


L’itinerario, percorribile risalendo o discendendo il Piave, a piedi o in bici, può essere fatto seguendo vari temi: Castelli Torri e Abbazie, i Musei, il Piave e la Grande Guerra, gli opifici storici le chiese affrescate, i grandi capolavori del Piave, le Ville, i paesaggi del Piave.

Il turista può optare se comprenderli tutti o in parte, in un intreccio che può far protrarre la vacanza per oltre due settimane.

La ciclabile, oltre a essere un percorso reale, rappresenta un fil rouge che unisce ambiti diversi che spesso si intersecano, passando dallo storico all’artistico, dal paesaggistico all’architettonico, dall’antropologico all’emozionale, per una pedalata che è anche un viaggio nella Storia italiana.

Il progetto è realizzato grazie al sostegno dei Consorzi Bim Piave di Belluno, Treviso e Venezia.

 

Potrebbe interessare:

Trekking, il ‘Cammino nella Valle delle Abbazie’ dell’Abruzzo teramano
Venezia, al via domani la XVI edizione di Biennale Architettura
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Sicilia meta vincente dell’estate 2018

L’estate 2018 vedrà un aumento considerevole di turisti extraeuropei in Italia, come riporta l’analisi condotta da ForwardKeys studiando più di 17 milioni di prenotazioni quotidiane attraverso le piattaforme utilizzate dalle agenzie ...
Vai alla barra degli strumenti