220 km in bici lungo il Piave

Print Friendly, PDF & Email

E’ il Piave, fiume sacro alla patria e corso d’acqua che ha fatto grande Venezia tra ‘400 e ‘500, il protagonista di un percorso ciclabile che si snoda per 220 km, partendo dalle sorgenti nel bellunese e giungendo fino al mare Adriatico, vicino Jesolo, dopo aver attraversato il trevigiano.


L’itinerario, percorribile risalendo o discendendo il Piave, a piedi o in bici, può essere fatto seguendo vari temi: Castelli Torri e Abbazie, i Musei, il Piave e la Grande Guerra, gli opifici storici le chiese affrescate, i grandi capolavori del Piave, le Ville, i paesaggi del Piave.

Il turista può optare se comprenderli tutti o in parte, in un intreccio che può far protrarre la vacanza per oltre due settimane.

La ciclabile, oltre a essere un percorso reale, rappresenta un fil rouge che unisce ambiti diversi che spesso si intersecano, passando dallo storico all’artistico, dal paesaggistico all’architettonico, dall’antropologico all’emozionale, per una pedalata che è anche un viaggio nella Storia italiana.

Il progetto è realizzato grazie al sostegno dei Consorzi Bim Piave di Belluno, Treviso e Venezia.

 

Potrebbe interessare:

Trekking, il ‘Cammino nella Valle delle Abbazie’ dell’Abruzzo teramano
Venezia, al via domani la XVI edizione di Biennale Architettura
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti