Il 3 giugno torna l’ingresso gratuito ai musei civici di Roma

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Anche il 3 giugno, come tutte le prime domeniche del mese, l’ingresso a tutti i musei civici e alle mostre in programma in questi spazi sarà gratuito per i residenti a Roma e nella Città Metropolitana.


Inoltre, come prima domenica del mese, il percorso di visita nell’area dei Fori Imperiali sarà aperto al pubblico gratuitamente dalle ore 8.30 alle 19.15, con l’ultimo ingresso alle 18.15.

Qui l’elenco delle mostre che rientrano nell’iniziativa:

I Papi dei Concili dell’era moderna. Arte, Storia, Religiosità e Cultura

Musei Capitolini Palazzo dei Conservatori – Sale piano terra. Fino al 9 Dicembre 2018

La mostra costituisce un’occasione unica per ripercorrere la storia degli ultimi tre Concili dell’età moderna

Egizi Etruschi. Da Eugene Berman allo Scarabeo dorato

Centrale Montemartini. Fino al 30 Giugno 2018

Un dialogo tra due grandi popoli del Mediterraneo in una mostra che inaugura il nuovo spazio per esposizioni temporanee della Centrale Montemartini.

Traiano. Costruire l’Impero, creare l’Europa

Mercati di Traiano. Fino al 16 Settembre 2018

Il “racconto” della mostra si sviluppa attraverso statue, ritratti, decorazioni architettoniche, calchi della Colonna Traiana, monete d’oro e d’argento, modelli in scala e rielaborazioni tridimensionali, filmati: una sfida a immergersi nella grande Storia dell’Impero e nelle storie dei tanti che l’hanno resa possibile.

ROMA CITTÀ MODERNA. Da Nathan al Sessantotto (fino al 28 Ottobre 2018)

AMIN GULGEE – “7” (fino al 23 Settembre 2018)

Galleria d’Arte Moderna

Roma città moderna è un tributo alla Capitale d’Italia attraverso gli artisti che l’hanno vissuta e gli stili con cui si sono espressi. Una rassegna unica, che ripercorre le correnti artistiche protagoniste del ’900 con in primo piano la città di Roma, da sempre polo d’attrazione di culture e linguaggi diversi. Amin Gulgee “7” è l’installazione di uno dei più importanti artisti pakistani che parte da una frase in arabo, trascritta nella scrittura nakshi, intraducibile ma dal significato universale, il cui riferimento è alla pace fra i popoli e all’amore umano.

Raffaele de Vico (1881-1969) Architetto e Paesaggista

Museo di Roma. Fino al 30 Settembre 2018

Un tributo della Capitale a uno dei maggiori architetti e paesaggisti del Novecento, Raffaele de Vico (1881-1969). Una mostra unica nel suo genere attraverso la quale viene anche ripercorsa la storia del verde pubblico romano nella prima metà del passato secolo.

Gianni Asdrubali “Lo spazio impossibile”

Museo Carlo Bilotti. Fino al 10 Giugno 2018

Diversamente da quanto avviene tradizionalmente con singoli dipinti collocati su parete secondo ordini lineari e ordinati, la mostra rende in tutta la sua vivace drammaticità e velocità la concezione spaziale e pittorica di Asdrubali.

Matteo Negri NAVIGATOR ROMA

Museo Carlo Bilotti. Fino al 10 Giugno 2018

“Verrà, se resisto a sbocciare non visto”: il racconto di un viaggio nel parco popolato da persone, architetture, natura e dal tempo che scorre. Il progetto Navigator Roma, ideato e realizzato da Matteo Negri, prende le mosse dall’omonima installazione all’aperto.

Dreamers. 1968: come eravamo, come saremo

Museo di Roma in Trastevere. Fino al 2 Settembre 2018

L’iniziativa intende delineare un vero e proprio percorso nell’Italia del periodo: un racconto per immagini e video del paese di quegli anni per rivivere, ricordare e ristudiare quella storia.

BABELE – Gloria Argelés

Museo di Roma in Trastevere. Fino al 17 Giugno 2018

Le 30 opere in mostra, realizzate tra il 2000 e il 2018 utilizzando tecniche diverse, sculture di legno, rete metallica, rilievi in carta e disegni sono la riflessione dell’artista argentina sulla nostra Babele contemporanea, la storia del Novecento e sul disagio di questo inizio di secolo.

MUSEO DI ZOOLOGIA… DIVERSO PER NATURA

Museo Civico di Zoologia. Fino al 30 giugno 2018

Decine e decine di specie animali trovano a Roma un ambiente ideale per vivere, scegliendo soprattutto i parchi, le ville storiche e gli edifici del centro che, con i loro tetti antichi e le tante cavità, riproducono gli ambienti naturali ricchi di ripari e anfratti.

Şerban Savu

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese. Fino al 1° Luglio 2018

In sintonia con le linee guida del programma espositivo “Fortezzuola”, Şerban Savu, dopo aver soggiornato a più riprese a Roma, ha concepito un progetto ispirato al contesto storico e culturale del Museo Canonica.

A pagamento la mostra, in chiusura proprio il 3 giugno, nello Spazio espositivo del Museo dell’Ara Pacis “Magnum Manifesto”. Guardare il mondo e raccontarlo in fotografia – che celebra i 70 anni della Magnum Photos con le immagini e gli storici reportage della più grande agenzia fotogiornalistica al mondo – e la mostra “Canaletto 1697-1768” al Museo di Roma, che celebra il 250° anniversario della morte del grande pittore veneziano presentando il più grande nucleo di opere di sua mano mai esposto in Italia, 68 tra dipinti, disegni e documenti, inclusi alcuni celebri capolavori.

 

Potrebbe interessare:

Le mostre di maggio a Milano e Roma, da Harry Potter e Frida Kahlo a Canaletto e Monet
Roma, all’Ara Pacis i 70 anni della Magnum Photos

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti