Festa della mamma: 5 idee regalo last minute

Print Friendly, PDF & Email

Noi non veniamo dalle stelle o dai fiori, ma dal latte materno. Siamo sopravvissuti per l’umana compassione e per le cure di nostra madre. Questa è la nostra principale natura.

Shakespeare

La mamma è sempre la mamma, recita un famoso detto italiano e oggi è la sua festa. Una festa antica se si pensa che il culto della Grande Madre (o Dea Madre) risale al Neolitico se non al Paleolitico, come testimoniano le numerose veneri ritrovate in varie parti del mondo.

Nel corso dei secoli questo culto si è diffuso sempre e nelle varie culture la Dea Madre ha assunto vari nomi correlati ai vari aspetti della femminilità: dall’amore sensuale (Ishtar, Astarte, Afrodite, Venere), alla fertilità delle donne (Ecate), passando per la fertilità dei campi (Demetra, Cerere e Persefone, Proserpina) la caccia (Kubaba, Cibele, Artemide, Diana) e i cicli lunari (Mater Matuta o Bona Dea).

La festa per come la conosciamo oggi in Italia è nata nel 1956 Bordighera, quando nella cittadina ligure il sindaco Raul Zacari, ispirandosi alla tradizione anglosassone della Mothering Sunday (risalente al XVII secolo) e a quella statunitense del Mother’s Day (celebrazione resa ufficiale nel 1914 dal presidente Woodrow Wilson), decise di rendere omaggio alle mamme. L’iniziativa del sindaco ligure trovò presto altri emuli.

Nel maggio 1957 il sacerdote del borgo di Tordibetto ad Assisi, don Otello Migliosi, dedicò un’intera giornata alla celebrazione della figura della madre nel suo valore religioso. L’anno successivo, nel 1958, lo stesso Raul Zaccari insieme a un gruppo di altri senatori presentò un disegno di legge al Senato della Repubblica per istituire ufficialmente la festa della mamma. Inizialmente si stabilì l’8 maggio come data ufficiale, poi si decise di renderla una ricorrenza mobile come accade in altri Paesi del mondo.

Mentre gli statunitensi, i cinesi e i giapponesi festeggiano come noi ogni seconda domenica di maggio, gli inglesi e gli irlandesi festeggiano la ricorrenza tre settimane prima di Pasqua, nella quarta domenica di quaresima; in Francia, invece, cade l’ultima domenica di maggio mentre in Russia l’ultima domenica di novembre.

Ma cosa regalare alla vostra mamma per ringraziarla del suo amore incondizionato? Ecco 5 idee last minute:

  • Fiori o piante

Con i fiori si sa, non si sbaglia mai! Se volete farle un dono delicato e prezioso optate per un bouquet di dalie o di zinnie, tra le piante, invece, per un’azalea (magari dell’AIRC) o per una gardenia, oppure una classica rosa di color rosa che indica l’amore familiare.

  • Pacchetto Spa/Wellness

Un altro regalo sicuramente gradito. Quale migliore occasione se non la festa della mamma per regalarle un momento di pace e relax in una spa? Le spa QC Terme offrono il pacchetto WELLNESS WITH MUM per tutte le mamme che soggiorneranno con i propri figli da domenica 13 a venerdì 18 maggio.

  • Cucinare insieme

Condividere la cucina con la mamma può essere un’idea originale. In tutte le parti di Italia sono ormai diffusi corsi di cucina in location particolari, come case di chef o scuole di cucina. Se preferite il dolce sul sito di Cakedesign Italia trovate vari di workshop.

  • Una fuga madre-figlio/a

Potete approfittare della promozione di Trenitalia che nelle giornate del 12 e del 13 maggio mette a disposizione dei clienti l’offerta 2×1, valida su Frecce e InterCity, per organizzare un breve viaggio con mamma in una città d’arte o lontano dalla città, a voi la scelta!

  • Una visita al museo

La cultura nutre l’anima. In varie città di’Italia solitamente i musei festeggiano la mamma con promozioni e eventi vari. Il Museo egizio di Torino ha organizzato la visita guidata “La mia famiglia egizia: speciale mamma“,  al museo di Capodimonte di Napoli nel salone Camuccini si tiene un concerto pianistico alle 11. Sconti al Mudec di Milano e al Museo dell’Ara Pacis di Roma

Se volete aggiungere la “ciliegina sulla torta”, mettete il grembiule e preparatele con tutto il vostro amore un dolce gustoso.

Tiramisù alle fragole

Ingredienti: 500 g di fragole, 500 g di mascarpone, 6 uova, 120 g di zucchero + 50 g per lo sciroppo, 1 bicchiere di acqua, 400 g di savoiardi, 1 cucchiaio di Cointreau.

Per prima cosa separate i tuorli dagli albumi. In una ciotola montate lo zucchero con i tuorli e poi, quando il composto sarà bello spumoso, aggiungete il mascarpone e poi i bianchi montati a neve fermissima.

Mescolate con un cucchiaio di legno dall’alto verso il basso, per non smontare i bianchi. Lasciate riposare in frigo la crema per due ore. A parte affettate per il lungo le fragole lavate e private del verde, e frullatene i due terzi.

Unite alle fragole frullate uno sciroppo formato da 50 g di zucchero, il liquore, l’acqua e mescolate bene. Intingete i savoiardi nella crema di fragole e sistemateli in una pirofila.

Ricoprite un primo strato di biscotti con la crema di mascarpone, fate un secondo strato di biscotti imbevuti di sciroppo di fragole e finite con la crema. Coprite il vostro tiramisù con della pellicola e lasciatelo in frigo per un’ora almeno. Prima di servire, decorate con le fragole affettate.

Potrebbe interessarti:

Domenica 13 maggio è la Festa della Mamma. Cosa regalare?

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti