Gelato Gourmet: arrivano i fiori

Print Friendly, PDF & Email

Burro e acciughe, pappa al pomodoro, pisellini e menta, persino ribollita. Non si tratta dei piatti classici della cucina nostrana tradizionale e regionale ma di “gusti di gelato gourmet”. Gli chef ormai sono sperimentatori, chimici, designer e sempre alla ricerca di novità da proporre.

Tra le ultime tendenze food ci sono i fiori: violette, margherite, calendule sono un’esplosione di colori ed energia.

Uno chef che ama i fiori è Simone Rugiati che li propone sul gelato. Le violette, ad esempio, si sposano bene con il gelato al caramello, mentre i petali di garofano dal sapore dolce sono perfetti da usare con il cioccolato belga, infine le margherite sono un abbinamento da provare con gelato alla crema e alle fragole.

Rugiati ha sperimentato tre ricette e strane combinazioni per Haagen Dazs, il marchio dessert nato a New York nel 1960 e ormai popolare anche in Italia.

Nella ricetta “Pic-nic Elbano”, il gelato alla Vaniglia si unisce a un ingrediente insolito dal sapore piccante, sapido e pepato: le calendule gialle.

Dall’unione della delicatezza del basilico e la dolcezza delle fragole nasce invece “Strawbasil”, che si accompagna al gelato cremoso e fruttato fragole e crema, mentre la salsa gelato di caramello salato dona un sapore deciso a “Sud-Ice Cream”, una ricetta con dulce de leche, cioccolato e salsa di banane, liberamente ispirata ai colori e ai profumi del Sud America dove lo chef ha scoperto sapori, aromi e profumi molto vari.

Ricetta Pic-nic elbano

Ingredienti per 4 persone
Gelato alla Vaniglia
2 pesche
200 ml di Aleatico (il vino dell’isola d’Elba)
80 gr di meringhe
30 gr di pepe rosa
q.b. calendule gialle

Tempi di preparazione
10 minuti 
1 ora di immersione per le pesche

Ricavate dalle pesche degli spicchi, metteteli in un contenitore, copriteli con il vino e lasciateli riposare in frigorifero mentre vi dedicate al resto. 
Una volta che le pesche avranno assorbito la tintura del vino scolatele. Versate il vino in un pentolino e, aggiungendo un cucchiaio di zucchero, lasciate ridurre fino a far evaporare la parte alcolica e ad ottenere una salsa leggermente addensata. 

Dal pepe dovrete ricavare la “buccia” rosa, scartando i grani. Vi servirà un setaccio dalle maglie abbastanza fini da trattenere i grani, ma abbastanza larghe da permettere alla buccia di passare. 

Per far sì che le meringhe ottengano gusto di caramello potete bruciarle leggermente con un cannello da cucina. Servite le meringhe sul fondo, aggiungete gli spicchi di pesche, qualche cucchiaio di riduzione di Aleatico e una porzione di gelato alla vaniglia . 

In ultimo, una spolverata di pepe e ancora qualche meringa sbriciolata. Sfogliate qualche petalo di calendula gialla e aggiungeteli per finire il piatto.

Fonte: ANSA

Potrebbe interessarti:

 Tutti i food trend del 2018
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti