Idaho Tourism insieme a Montana, North Dakota, South Dakota e Wyoming nel consorzio turistico RMI

Print Friendly, PDF & Email

Roma. La Idaho Division of Tourism Development e Rocky Mountain International (RMI) hanno da poco annunciato che l’Idaho si unisce agli uffici del turismo degli stati del Montana, North Dakota, South Dakota e Wyoming per formare una squadra di cinque stati regionali nella promozione turistica internazionale. 


Le caratteristiche western dell’Idaho, gli scenari mozzafiato, i cieli, le numerose strade scenografiche e le molteplici attività outdoor sono da sempre desiderio dei viaggiatori internazionali.

La partnership consente ai cinque stati di promuovere la regione quale meta top degli U.S. verso i mercati internazionali quali United Kingdom, Germania, Australia, Francia, Italia, Benelux e paesi Scandinavi, canalizzando informazioni e promozione turistica verso questa zona del nord-ovest USA. 

Il programma è interamente supportato dai dipartimenti del turismo in partnership con RMI, con la missione di veicolare il traffico turistico internazionale sfruttando il potenziale collaborativo della regione, grazie a programmi di marketing creativi e di collaborazione che beneficiano di una leva finanziaria propria del consorzio.

Quest’aggiunta al programma apre ulteriori opportunità ai fornitori ed ai partner dell’Idaho nel partecipare agli sforzi promozionali verso i mercati esteri. 

Idaho Tourism ha il piacere di unirsi a Rocky Mountain International e contribuire in questo eccezionale gruppo di stati del West,” afferma Matt Borud, Marketing and Innovation Officer per Idaho Tourism. “La partnership con gli stati confinanti tramite Rocky Mountain International offrirà alle comunità, alle attrattive ed agli esercizi commerciali la più estesa visibilità ai mercati internazionali del turismo e rafforzerà le finalità collettive della collaborazione nel promuovere la regione ai viaggiatori di tutto il mondo.

Fonte: Rocky Mountain International

Potrebbe interessarti:

 Alla scoperta degli Stati Uniti in treno: i consigli di Amtrak
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti