A Madrid, una mappa sui luoghi a rischio molestie

Print Friendly, PDF & Email

Madrid. Cambiare le città, rendendole più a misura di ragazza. E’ il cuore del progetto ‘Free to be’ che, nella capitale spagnola, permette a chiunque di segnalare i posti in cui stare in guardia. 


Free to be, letteralmente ‘Liberi di essere’, è il progetto messo a punto dalla Ong Plan International.

Per fare una segnalazione è sufficiente connettersi al sito dedicato che ospita la mappa della città arricchita da tutte le precedenti indicazioni e cliccare su ‘Aggiungi una posizione’.

Al momento le segnalazioni sono già più di cinquecento, e crescono ogni giorno a un ritmo elevato.

A pronunciarsi sono stesse frequentatrici della capitale spagnola che da qualche giorno, in maniera semplice e anonima, hanno iniziato a segnalare alle concittadine i luoghi in cui hanno vissuto brutte esperienze.

Tra questi, si consiglia di prestare attenzione alla centralissima piazza Puerta del Sol e al quartiere popolare e multietnico di Lavapiés, posti dove le ragazze sarebbero maggiormente esposte al rischio molestie.

Mentre l’area migliore per uscire sarebbe il barrio di Gaztambide, nel quartiere residenziale di Chamberì.

 

Fonte: Agi

Potrebbe interessare:

Weekend a Siviglia: dove andare
giocare a golf in Spagna Spagna, il posto ideale per giocare a golf
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti