Roma, quelle delle metro C sono vere e proprie stazioni-museo

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Dal 12 maggio sarà aperta al pubblico la prima archeo-stazione underground di Roma, la fermata San Giovanni della metro C.


Stazione che sarà operativa collegando la terza linea metropolitana alla metro A.

Gli scavi durati circa 3 anni hanno consentito di esplorare una stratigrafia di oltre 20 metri in profondità. Il risultato è “un tour nella storia” lungo corridoi, scale mobili e banchine nuove di zecca ma anche tra i reperti archeologici esposti ovunque.

Romani e turisti, che si spostano in metro, si troveranno immersi tra gusci di molluschi della prima e media età imperiale, tubi di terracotta, condutture in piombo, grandi anfore del I-II secolo d.C, strumenti in osso lavorato e i piatti colorati dell’età moderna e contemporanea.

Un unicum nel suo genere, che però vanta a livello concettuale ‘predecessori’ illustri tra le stazioni metropolitane internazionali.

Una per tutte quella di Parigi, Louvre Rivoli, che suggerisce l’arrivo al museo del Louvre con riproduzioni di statue e reperti di arte antica.

La tratta T3 da San Giovanni (esclusa) ai Fori Imperiali è in corso di realizzazione. I lavori sono iniziati il 21 marzo 2013 per uno sviluppo di 3.6 km e due stazioni Amba Aradam-Ipponio e Fori.

Da via Sannio a fine marzo sono partite le ‘talpe meccaniche’ (Tunnel boring machine), che scaveranno il tunnel verso la futura stazione metropolitana di Amba Aradam.

Qui gli scavi della metro C hanno già portato alla luce ‘la casa del comandante’, una domus collegata ai dormitori della caserma di impianto traianeo e poi modificata da Adriano. Sarà, dunque, un’altra archeo-stazione.

Si stima che l’apertura delle due stazioni successive a San Giovanni possa avvenire nel 2022.

 

Fonte: Ansa

Potrebbe interessare:

metro c san giovanni Roma, la stazione metro C San Giovanni apre il 12 maggio
A giugno torna l’appuntamento con il Festival di Ostia Antica
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti