Roma, Sovrintendenza: “Per gli scavi alle Terme di Tito servono fondi”

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Ci vorrebbe qualche milione di euro per fare uno scavo archeologico e accertare l’entità e l’estensione delle Terme di Tito. “Crediamo che lì, come in tanti altri punti di Roma, ci possa essere una nuova Pompei, ma al momento non mi sembra che ci siano le condizioni per procedere a uno scavo”.


Lo ha dichiarato Eleonora Ronchetti della Sovrintendenza capitolina, intervenendo durante la seduta congiunta delle commissioni Cultura e Ambiente sul progetto di realizzazione di un playground a Colle Oppio.

Probabilmente le terme Tito si estendono su tutta l’area – ha spiegato – negli anni ’98-’99 gli scavi vennero reinterrati per motivi di sicurezza pubblica, era l’epoca di Ocalan e la comunità curda dormiva lungo l’area archeologica; quindi si decise di reinterrarli per rendere sicuri gli scavi e la vita stessa delle persone“.

Fonte: Adnkronos

Potrebbe interessarti:

 Roma: il Lapis Niger a rischio dopo una frana
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti