Catalogna, respinta l’investitura di Quim Torra durante il primo turno

Print Friendly, PDF & Email
Torra al Parlamento Catalano oggi

Quim Torra non è stato eletto dal Parlamento Catalano al primo turno di votazioni. Il candidato potrebbe essere eletto presidente della Generalitat lunedì.

L’ultimo candidato proposto giovedì scorso da Puigdemont, e attuale portavoce di Junts per Catalunya, non ha ottenuto la maggioranza assoluta necessaria durante il primo turno per essere investito oggi.

Torra ha ottenuto 66 voti a favore (quelli del proprio partito e del gruppo di sinistra repubblicana di ERC) e 65 contrari (quelli dei socialisti del PSC, del partito di centro-destra di Ciutadans e del partito di destra del PP). La CUP ha mantenuto l’astensione (con 4 voti).

Sarà domani quando il gruppo di sinistra indipendentista CUP si riunirà per decidere se mantenere l’astensione durante il secondo turno, che si svolgerà lunedì, oppure votare a favore o contro Torra. L’idea iniziale del partito era quella di votare soltanto Puigdemont come presidente.

Ora Torra dovrà attendere il secondo turno, in programma lunedì, quando potrebbe essere proclamato il 131esimo presidente della Generalitat Catalana a maggioranza semplice. 

 

Potrebbe interessarti:

Puigdemont, categorico: Quim Torra è il suo nuovo candidato

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti