UNWTO, quali prospettive per il turismo in Medio Oriente

Print Friendly, PDF & Email
Turismo in Medio Oriente

Il 44° meeting della Commissione Regionale UNWTO per il Medio Oriente, svoltosi a Sharm el Sheik lo scorso 8 e 9 maggio e promosso dall’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO) e dal Ministero del Turismo della Repubblica Araba d’Egitto, ha posto l’attenzione sull’innovazione e la trasformazione digitale.


L’incontro ha preceduto la Conferenza regionale UNWTO di quest’anno, che ha evidenziato l’importanza delle prestazioni del mercato del lavoro nel settore del turismo sotto il tema “Sviluppo del capitale umano nel turismo: nuove prospettive”.

Circa 6 milioni di posti di lavoro in Medio Oriente sono legati al turismo e per il settore è attesa una forte crescita nei prossimi anni. Il turismo è rappresenta un ingresso nel mercato del lavoro per i giovani, e una fonte di emancipazione economica delle donne attraverso l’occupazione.

La conferenza “Sviluppo del capitale umano nel turismoha sottolineato come l’impatto economico diretto del settore vada oltre il turismo, poiché il miglioramento della qualità del lavoro e delle opportunità nel settore contribuisce anche alle basi economiche generali e al rafforzamento della capacità di ripresa. Numerosi politici, funzionari governativi ed esperti del turismo di tutto il Medio Oriente si sono riuniti per l’incontro e hanno esaminato attentamente la necessità di un meccanismo di monitoraggio completo e regolare delle prestazioni del mercato del lavoro turistico nella regione.

Nel chiudere la conferenza, il segretario generale dell’UNWTO, Zurab Pololikashvili, ha sottolineato le enormi opportunità per la creazione di posti di lavoro dignitosi e di imprese attraverso il turismo nel Medio Oriente e nel Nord Africa. In linea con il nuovo programma UNWTO sull’innovazione e la trasformazione digitale, ha affermato che “lo sviluppo del capitale umano nel turismo deve preparare la forza lavoro attraverso l’istruzione e la formazione e abbracciando la tecnologia e le soluzioni digitali come strumenti di istruzione e formazione“.

Efficienti partnership tra settore pubblico e privato sono un elemento fondamentale di questa agenda, soprattutto considerando che lo sviluppo del capitale umano nel turismo è cruciale per la competitività e la sostenibilità dell’industria del turismo – competenze turistiche e competitività vanno di pari passo.

Il ministro del turismo egiziano, la dott.ssa Rania el Mashat, ha sottolineato le iniziative di sviluppo del capitale umano in Egitto, come i progetti di sviluppo della forza lavoro su vasta scala, le iniziative per lo sviluppo di capacità, nonché i programmi di apprendistato, che coinvolgono comunità rurali remote. “Il Ministero si è impegnato a rafforzare i programmi di educazione e formazione turistica in Egitto in collaborazione con UNWTO“, ha affermato.

I ministri hanno convenuto di tornare in Egitto durante il secondo trimestre del 2019 per la 45a riunione della commissione regionale UNWTO per il Medio Oriente.

Fonte: UNWTO

Potrebbe interessarti:

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti