Stati Uniti: al via il Bonnaroo Festival dal 7 al 10 giugno

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Dal 7 al 10 giugno si tiene al Great Stage Park in Tennessee l’edizione 2018 di Bonnaroo Music & Arts Festival.


Nato nel 2002 il Bonnaroo presenta una serie di protagonisti musicali su dieci diversi palchi, a cui si aggiungono numerose altre varietà di intrattenimenti: dal teatro al cinema, dalla silent disco allo yoga.

La rivista Rolling Stone ha definito il festival uno dei “50 Moments That Changed Rock & Roll”, per Consequence of Sound è il”Festival of the Decade” e per  GQ Magazine tra i 10 Best Festivals. Bonnarooinizia sempre il secondo giovedì di Giugno e dura 4 giorni.

La principale attrattiva sono i palchi multipli per gli spettacoli musicali dal vivo, con una diversificazione di generi e stili: indie rock, classic rock, world music, hip hop, jazz, americana, bluegrass, country music, folk, gospel, reggae, pop, elettronica ed altra musica alternativa, tutti i giorno da mezzogiorno a note fonda.  T

Tra i partecipanti nelle diverse edizioni artisti di grandissima fama internazionale quali: Eminem, U2, Phish, Nine Inch Nails, Radiohead, Paul McCartney, Billy Joel, The Beach Boys, Kanye West, Stevie Wonder, The White Stripes, Neil Young, Pearl Jam, Tom Petty, The Allman Brothers Band, James Brown, Mumford and Sons, Jay Z, Bob Dylan, The Strokes, Metallica, Red Hot Chili Peppers, Bruce Springsteen, Beastie Boys, Kings of Leon, ZZ Top.

La parola “Bonnaroo”è una rielaborazione dallo slang creolo delle strade di New Orleans – “Good Stuff” – un mix di francese “bonne” e “rue”  che significa “il meglio della strada”.

Bonnaroo Music Festival si svolge in una fattoria di 300 ettari a Manchester (Tennessee) a circa 100 km a sud-est di  Nashville. Fortemente influenzato dai concerti rock degli anni ’60 e ’70, così come dai festival Phish della fine degli anni ’90.

Si rifà anche al Monterey International Pop Music Festival (1967), all’Atlanta International Pop Festival (1969, 1970), ma soprattutto alla rinomata Woodstock Music & Art Fair (1969). Arrivarci é molto facile poiché la linea bus Greyhound arriva direttamente a  Manchester e la stazione si trova a poco meno di 2 km dal festival.

La gente atterra al Nashville International Airport (BNA) dove – eventualmente – il festival dispone anche di Airport Shuttle. Una volta l’anno  la piccola fattoria del Tennessee diventa la 7° più grande comunità, nel giro di una sola notte! Il Bonnaroo è un evento per tutte le età, anche per i bambini.

Ma è lo spirito del Bonnaroo che affascina: una piccola utopia, ove la condivisione dell’esperienza insieme é la vera magia. Se si desidera campeggiare con gente che ha lo stesso spirito, la medesima passione, identità o modalità espressiva esistono i Bonnaroo’s Themed Community Camps, veri campeggi di gruppo a tema, con il leader che é parte dello staff del Bonnaroo che, insieme agli ospiti, contribuisce a creare svago. Oltre al campeggiare insieme, alcuni di questi camp a tema includono programmi speciali ed attività da condividere.

Le Plazas invece sono luoghi pubblici speciali nella fattoria, creati per i raduni, per fruire dell’arte e delle iniziative, e per accedere a servizi, informazioni, assistenza medica ed altre necessità.

Il Centeroo è il cuore del festival dove si ascoltano gli spettacoli, si trovano i banchi dei venditori e si esplorano le diverse attività. Da mezzogiorno del  7 Giugno  rimane aperto sempre fino alle 22.30 del 10 Giugno.  Insomma c’è veramente tanto spazio per diverse attività: che si voglia fare yoga o partecipare ad una maratona di 5 km; non ci si annoia di certo!

Si può poi decidere di allineare corpo, mente e spirito in una delle tante sessioni di yoga gratuite sull’erba.

La app di The Bonnaroo per cellulare è una buona risorsa per ogni informazione, fornita di orari, cartine ed altro. I biglietti per il festival variano dai  $37.90 a persona ai VIP ticket per coppia a $109.50. 

Info: www.bonnaroo.com

Fonte: Travel South USA Italia

Potrebbe interessarti:

 Il poeta Ron Padgett tra gli ospiti del festival di Ancona
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti