“Villa Ada incontra il mondo”: il 14 giugno torna l’evento più cool dell’estate romana

Print Friendly, PDF & Email

“Villa Ada – Roma incontra il mondo” festeggia le nozze d’argento con la musica dando il via alla sua XXV edizione e sceglie per l’occasione di mettere al centro le storie delle persone che in questi 25 anni hanno attraversato Villa Ada e il loro rapporto con la città di Roma: racconti belli ed esasperanti, sentimenti forti e complicati, storie di amore e di odio, come ogni relazione sentimentale che si rispetti.


Il più grande evento dell’estate romana è insomma pronto a tornare sulle rive del laghetto dal 14 giugno al 10 agosto, proponendo una ricca offerta musicale.

“T’ho amato sempre, non t’ho amato mai” è il concept di quest’anno, dalla forte connotazione sentimentale, che prende in prestito un verso di Fabrizio De André, a cui si rende omaggio il 28 giugno a ridosso del ventennale dalla sua morte.

Tema che esprime un concetto contraddittorio e ambivalente, come il rapporto dei romani con la loro città, come i sentimenti che il pubblico vive durante i diversi momenti di un festival: amori nati e finiti, il concerto da fermare nel tempo e quello da dimenticare, le attese vane e quelle ricompensate.

Quella di quest’anno sarà un’edizione che guarda al passato ma con un occhio molto attento al presente, proponendo tutto il meglio del cantautorato e dell’indie italiano accanto ai grandi nomi internazionali in un’edizione, con un’attenzione particolare al rap e alla trap, generi che mai come negli ultimi tempi sono tornati in voga.

A dare il via al festival è il rap di Noyz Narcos, maestro d’ispirazione per moltissimi giovani della nuova generazione hip hop, che apre il festival il 15 giugno (già sold out) e torna il 17 con l’ultimo album “Enemy”. 

Mentre il 16 giugno è la volta dell’ironia pungente di Giancane e la sua ultima fatica “Ansia e disagio”; Il 21 giugno arrivano le suggestioni dei Mokadelic, gruppo attivo nella composizione di colonne sonore per il cinema, la tv e il teatro (le musiche della serie Gomorra tra i loro ultimi successi) e il 22 giugno i Joe Victor, la band più folle e colorata di Roma.

Il 30 giugno, di ritorno dal successo a colpi di sold out del tour invernale arriva Colapesce, il cui ultimo album “Infedele” lo ha confermato come uno dei talenti più fulgidi e cristallini della sua generazione. 

Il 5 luglio arriva invece da Torino la penna sottile e acuta di Willie Peyote, seguito dal Muro del Canto che dopo quasi un anno di stop presenta il 7 luglio nella sua Roma – per un’unica data estiva – “La Vita è Una”, primo singolo del quarto lavoro in studio che vedrà la luce in autunno.

Ma a prendere parte all’evento ci sono anche grandi artisti internazionali: il 20 giugno, in occasione della Giornata Internazionale del Rifugiato – #Withrefugees Live, arriva la stella del desert blues Bombino, conosciuto anche come il “Jimi Hendrix del deserto”, con il suo ultimo album “Deran”.

Il 4 luglio torna dal Canada la magia sfuggevole e misteriosa dei Godspeed You! Black Emperor, reduci dai due sold out di quest’inverno all’Auditorium Conciliazione per il Romaeuropa Festival; Il 13 luglio dagli Usa atterra l’elettronica di Ernest Greene, più noto con lo pseudonimo Washed Out; mentre il 14 è la volta dei Chinese Man, collettivo francese paladino dell’indie groove.

Altre date importanti sono quella del 19 luglio con Gogol Bordello, la band gipsy punk più amata in Italia, e il 24 luglio con la travolgente energia balcanica di Goran Bregovic.

Spazio però anche al teatro: il 19 giugno con Guido Catalano e Dente e il loro “Contemporaneamente insieme anche d’estate”, in cui il poeta torinese e il cantautore emiliano incrociano chitarra e penna per parlare d’amore a modo loro, mentre il 24 giugno Ascanio Celestini e Giovanna Marini presentano “Racconti e canzoni”. Come recita il titolo: in scena canti e racconti per parlare di lavoro, di immigrazione, di guerra e pace, di solidarietà e indifferenza in un tempo invaso dalle immagini provocanti della pubblicità e da quelle scandalose della politica.

 

Per il programma completo si rimanda al sito: www.villaada.org

Credits: l’evento è realizzato sotto l’egida di Dada srl e ARCI Roma, all’interno del programma dell’Estate Romana promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale e realizzato in collaborazione con SIAE.

Informazioni utili:  

VILLA ADA ROMA INCONTRA IL MONDO

Dove: VILLA ADA, via di Ponte Salario 28 – Roma

Dalle ore 9 servizio ristoro e centro estivo per i più piccoli e dalle 18 stand e area “relax” e ristorazione” nel D’Ada Park (area gratuita)

Dalle ore 21.30 a 00.30 concerti main stage (area a pagamento)

Fonte: GDG Press

Potrebbe interessare:

Il 6 giugno Russel Crowe torna al Colosseo per l’evento “Il Gladiatore Live”
Barcellona, al via mercoledì il festival musicale “Primavera Sound”

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti