Il Canada è il primo paese del G7 che dice sì all’uso ricreativo della marijuana

Print Friendly, PDF & Email

In Canada, il Cannabis Act è diventato legge. Il Parlamento canadese ha approvato la legge che legalizza la marijuana per uso ricreativo con 52 voti a favore e 29 contrari.


Già dal mese di settembre, i canadesi potranno acquistare e consumare legalmente la marijuana a uso ricreativo.

Una mossa “anti-proibizionista”, voluta dal presidente Justin Trudeau, che mira a contrastare la criminalità organizzata legata al contrabbando e allo spaccio di droghe e nel frattempo aumentare anche le entrate dello Stato.

La legge federale permetterà così di coltivare fino a quattro piante di cannabis a domicilio.

Si tratta del secondo Paese, dopo l’Uruguay, che, a livello mondiale, ha deciso di legalizzare la marijuana.

Immediato il commento su Twitter del premier Justin Trudeau, che ha fatto riferimento ai profitti della criminalità che saranno messi in crisi dalla legalizzazione, mentre  il senatore indipendente Tony Dean, colui che ha portato avanti il progetto di legge, ha dichiarato che quello del Senato è stato un voto storico:

“Abbiamo messo fine a 90 anni di proibizionismo della cannabis in questo Paese, novant’anni di inutile criminalizzazione, novant’anni di un approccio fatto soltanto di ‘no’ che non ha funzionato”.

 

Potrebbe interessare:

Nello Stato di Washington tra i misteri di Twilight e Twin Peaks
Mondiali 2026: si giocherà in Usa, Canada e Messico
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Il Natale sulle Isole Baleari

Trascorrere le festività nell’arcipelago delle isole Baleari significa vivere un’esperienza unica, in cui le tradizioni regalano nuove appaganti sensazioni: stupirsi prendendo parte agli eventi celebrativi a Minorca ...
Vai alla barra degli strumenti