Food & Wine Tourism Forum, il Piemonte punta sul turismo enogastronomico russo

Print Friendly, PDF & Email
Food & Wine Tourism Forum 2018

Nasce, “Food & Wine Tourism Forum”, in programma il 21 giugno 2018 al Castello di Grinzane Cavour, patrimonio Mondiale Unesco in provincia di Cuneo. L’evento fa parte del progetto Àmpelo ed ha l’obiettivo di legare maggiormente il mondo dell’enogastronomia e quello del turismo.


L’organizzazione del Food & Wine Tourism Forum è a cura dell’Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero e la direzione scientifica è di Roberta Milano.

Fra i 30 relatori anche Giulio Gargiullo, Digital Marketing Manager, esperto del mercato russo che terrà il workshop: “Turismo enogastronomico dalla Russia: le opportunità per il territorio fra esperienze e luxury”.

L’incontro è incentrato sui turisti russi che si distinguono solitamente per un alto budget di spesa all’estero, in particolare in Italia dove tornano più volte nel tempo. “Il turismo inboud dalla Russia in Italia nell’estate 2018 segnerà un boom storicoafferma Gargiullo –  La Federazione Russa infatti, superata la crisi economica del 2014, si è ripresa nel 2017 e il turismo russo è tornato fra più alto spendenti nel mondo, raggiungendo l’8° posto dei top spender mondiali secondo l’ultimo rapporto UNWTO”.

Il turismo enogastronomico dei russi in Italia dovrebbe crescere almeno del 50% guardando ad un incoming dalla Russia che promette un boom nel periodo estivo, il periodo di maggior frequentazione dei russi del Belpaese” – prosegue Gargiullo.

Da un recente sondaggio Skyscanner Russia è emerso che “la cucina italiana è la preferita dai russi, come da un report Tripadvisor i russi sono gli stranieri che hanno apprezzato maggiormente i ristoranti italiani”. Un ruolo particolare è giocato dal Piemonte, soprattutto dalle zone del Langhe-Roero e Monferrato chevantano prodotti tipici e vini di alto livello dove può essere condotto un pubblico colto e conoscitore del prodotto, sia che sia un amante, sia un buyer che poi acquisterà per portare il prodotto in Russia” – spiega sempre Gargiullo.

Sono molto lieto di portare proprio qua il mio workshop – conclude Gargiullo –  grazie all’organizzazione del Food & Wine Tourism Forum, anche perché pur essendo romano, le mie origini da parte di mia nonna materna sono di queste parti, di Capriata D’Orba. Sono territori che conosco e frequento abitualmente con molto piacere”.

L’evento vede la collaborazione e la partecipazione di ENIT, MIBACT e Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese del MAECI e Regione Piemonte

Info: www.foodwinetourismforum.it

Potrebbe interessarti:

venezia
Turismo enogastronomico, un viaggiatore su tre motivato da bevande e golosità
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti