Mondiali 2026: si giocherà in Usa, Canada e Messico

Print Friendly, PDF & Email

Il Mondiale di calcio del 2026 si giocherà negli Stati Uniti, Canada e Messico, secondo quanto deciso oggi dal Congresso della Fifa a Mosca. La candidatura nordamericana si è imposta su quella del Marocco, sua unica rivale.


La candidatura americana, nota come United 2026, si è imposta sul Marocco con 134 voti a 65 e ospiterà il primo Mondiale XXL della storia, con il numero delle squadre che passerà da 32 a 48. E sarà anche la prima Coppa del mondo in tre diversi Paesi.

Il mondiale 2018 inizierà domani, mentre l’evento 2022 si terrà in Qatar. I mondiali 2026 saranno quindi in Nord America, che non ospita la Coppa del Mondo da quando gli Stati Uniti l’hanno organizzata nel 1994. Il Messico, d’altra parte, diventerà il primo Paese che organizza tre edizioni della Coppa del Mondo, dopo averle già ospitate, da solo, negli anni ’70 e ’64.

Secondo il piano della candidatura, 60 delle 80 partite saranno giocate sul suolo statunitense. Messico e Canada ospiteranno ciascuna dieci partite, mentre la finale si giocherà a Dallas, Los Angeles, New York o New Jersey.

La candidatura nordamericana era considerata la grande favorita. La Fifa ha presentato una relazione preliminare delle concorrenti: gli americani hanno ottenuto un punteggio di 4 su 5, mentre il Marocco ne ha ottenuti 2,7.

Fonte: Adnkronos

Potrebbe interessarti:

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

mondiali

Vai alla barra degli strumenti